La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

immatricolazione ai corsi magistrali con verifica dei requisiti e della personale preparazione

Art. 8 - Immatricolazioni ai corsi di laurea magistrale con verifica dei requisiti e della personale preparazione

1.   Verifica dei requisiti e della personale preparazione. L’immatricolazione ai corsi di laurea magistrale che non prevedono l’accesso programmato è comunque subordinata al possesso dei requisiti curriculari previsti dal Regolamento didattico di ciascun Corso di studio ed alla verifica della preparazione personale, che sarà effettuata nei tempi e con le modalità stabilite dalle singole Facoltà.
A tale scopo tutti gli studenti (sia laureati alla Sapienza che presso altri Atenei), a partire dal 12 luglio 2016, dovranno accedere alla pagina web corsidilaurea.uniroma1.it e seguire le procedure per stampare la “domanda di verifica dei requisiti” relative al corso di interesse.
Il sistema produrrà un bollettino dell’importo di €10,00 (che è contemporaneamente domanda, autocertificazione dei dati personali e liberatoria sulla privacy).

2.   Scadenze per la verifica dei requisiti. Le aspiranti matricole dovranno pagare il bollettino entro una delle seguenti date, a scelta dello studente:

  • 14 settembre 2016
  • 14 ottobre 2016
  • 14 novembre 2016
  • 14 dicembre 2016
  • 16 gennaio 2017 (data valida solo per chi laurea nel periodo 22 dicembre 2016 - 20.1.2017).

Le modalità per il versamento sono indicate all’art.17 comma 3.
I requisiti curriculari e la modalità di accesso sono pubblicati nella pagina web di ciascun corso di studio sul catalogo dei corsi https://corsidilaurea.uniroma1.it/

3.   Acquisizione dei requisiti previsti. Gli studenti già laureati che non sono in possesso dei crediti necessari per soddisfare i requisiti previsti per l’accesso, possono iscriversi ai corsi singoli con le modalità descritte all’art.28 del presente Manifesto, mentre gli studenti ancora iscritti possono sostenere esami ex. art. 6 del R.D. n. 1269/38 con le modalità descritte all’art.29 del presente Manifesto. Si segnala che i requisiti curriculari devono necessariamente essere soddisfatti prima dell’immatricolazione.

4.   Gli studenti provenienti da altri atenei, prima di pagare il bollettino, dovranno registrarsi con la procedura descritta sul catalogo dei corsi https://corsidilaurea.uniroma1.it/ e consegnare l’autocertificazione con l’indicazione degli esami sostenuti, dei settori scientifico disciplinari corrispondenti agli insegnamenti, i relativi programmi e una copia del pagamento del bollettino di €10. La Segreteria provvederà a richiedere all’Ateneo di provenienza la conferma dei dati dichiarati. Le modalità di consegna possono variare in base alla Facoltà di appartenenza e sono indicate sul sito web di ateneo www.uniroma1.it nelle pagine dei Corsi di studio. La mancata consegna della dichiarazione del percorso formativo pregresso o il risultato negativo della verifica dei requisiti curriculari comporta l’impossibilità di immatricolarsi a quello specifico Corso di studio.

5.   Gli studenti in possesso di titolo accademico straniero, prima delle scadenze previste per la verifica dei requisiti, devono presentare alla Segreteria amministrativa studenti con titolo straniero copia della documentazione richiesta e copia del bollettino di pagamento previsto per la verifica dei requisiti. I documenti da presentare sono:

a. Copia del diploma di maturità tradotto, legalizzato e con dichiarazione di valore rilasciato dalla rappresentanza italiana nel Paese in cui è stato conseguito il titolo;
b. Copia del diploma di laurea tradotto, legalizzato e con dichiarazione di valore rilasciato dalla rappresentanza italiana nel Paese in cui è stato conseguito il titolo; gli studi post secondari (esami e crediti) già compiuti possono essere attestati dal Diploma Supplement, ove previsto;
c. una copia semplice del certificato degli studi rilasciato dalla competente autorità accademica, che attesta gli esami superati, tradotto e legalizzato dalla Rappresentanza diplomatica italiana, per i soli corsi in lingua inglese è possibile produrre i certificati sopra indicati in lingua inglese;
d. una fotocopia dei programmi dettagliati per ogni disciplina, con indicate le ore di attività didattica teorico-pratica previste per il conseguimento del titolo, con timbro in originale dell’università e con la traduzione in lingua italiana; in alternativa è possibile attestare esami e crediti universitari compiuti anche presentando il Diploma Supplement, ove adottato. Per i soli corsi in lingua inglese è possibile produrre i certificati sopra indicati in lingua inglese;
e. copia di un documento di identità valido (passaporto, carta di identità, ecc…);
f. visto per motivi di studio per i soli cittadini extracomunitari soggiornanti all’estero.

La segreteria amministrativa studenti con titolo straniero rilascerà una ricevuta di sportello contenente la valutazione circa la completezza e la conformità della documentazione prodotta. Successivamente lo studente consegnerà tale documentazione insieme alla ricevuta di conformità direttamente alla segreteria amministrativa competente. Non appena riceverà la notifica dell’avvenuta verifica, lo studente si recherà nuovamente presso la segreteria amministrativa studenti con titolo straniero per la consegna degli originali per l’immatricolazione.

6.   Laureandi. Qualora il regolamento del corso lo preveda, potranno richiedere la verifica dei requisiti anche gli studenti non ancora laureati della Sapienza o provenienti da altri atenei italiani, fermo restando l’obbligo di conseguire il titolo entro il 20 gennaio 2017 (per gli studenti della Sapienza) ed entro il 12 dicembre 2016 (per gli studenti provenienti da altri atenei italiani).

7.   Esito delle valutazioni. Tutti gli studenti che presentano la domanda di verifica dei requisiti, pagando il bollettino di €10 entro le date previste, potranno verificare l’esito delle valutazioni della propria domanda sulla casella di posta elettronica dichiarata su Infostud.

8.   Procedure e scadenze di immatricolazione. Le scadenze di immatricolazione variano in base alla data di conseguimento della laurea e alla data di comunicazione dell’esito della verifica dei requisiti. Importante: Se si vogliono pagare le tasse in misura ridotta, in base al proprio Isee 2016 per il diritto allo studio universitario, quest’ultimo deve essere dichiarato al Caf o sul sito Inps entro e non oltre il 21 dicembre. Le informazioni sull’Isee 2016 per il diritto allo studio universitario sono contenute nel successivo art.12.

Gli studenti laureati entro il 30 settembre 2016 che risulteranno in possesso dei requisiti curriculari e di una preparazione personale adeguata (a seguito della verifica della struttura didattica, Facoltà/Dipartimento), dovranno immatricolarsi pagando la prima rata (o tutte e tre le rate), la tassa regionale e l’imposta di bollo entro il 21 ottobre 2016 o prima, dopo aver ricevuto comunicazione degli esiti della verifica dei requisiti. Se si pagano le rate divise, la seconda rata va pagata entro il 21 dicembre 2016 e la terza rata entro il 22 marzo 2017.

Gli studenti laureati tra il 1 ottobre 2016 ed il 30 Novembre 2016 che risulteranno in possesso dei requisiti curriculari e di una preparazione personale adeguata (a seguito della verifica della struttura didattica, Facoltà/Dipartimento), dovranno immatricolarsi entro il 21 dicembre 2016 o comunque subito dopo aver ricevuto comunicazione degli esiti della verifica dei requisiti con mail della segreteria amministrativa. Talo studenti possono pagare - a scelta - tutte e tre le rate insieme o solo la prima rata. Se si pagano le rate divise, la seconda rata va pagata a partire dalle 24 ore successive il pagamento della prima rata e la terza rata entro il 22 marzo 2017. Con la prima rata vanno versate anche la tassa regionale e l’imposta di bollo.

Gli studenti laureati tra il 1 dicembre 2016 ed il 20 gennaio 2017 che risulteranno in possesso dei requisiti curriculari e di una preparazione personale adeguata (a seguito della verifica della struttura didattica, Facoltà/Dipartimento), dovranno immatricolarsi pagando la prima rata (o tutte e tre le rate insieme), la tassa regionale e l’imposta di bollo. Il bollettino va pagato entro il 30 gennaio 2017. Se si pagano le rate divise, la seconda rata va pagata entro il 13 febbraio 2017 e la terza rata entro il 22 marzo 2017.
Le modalità per la stampa e il pagamento del bollettino sono descritte all’art.17 comma 3. Si precisa che fino al pagamento della tassa di immatricolazione gli studenti non potranno prenotare né sostenere gli esami di profitto.

9. I laureandi provenienti da altri atenei - di cui al precedente comma 3 - dovranno pagare il bollettino di immatricolazione entro le scadenze previste al precedente comma 8 stampandolo da Infostud. Al momento della stampa sarà necessario controllare che il titolo di laurea sia correttamente inserito sul sistema, nella sezione “dati personali”. Contestualmente sarà necessario dichiarare sul sistema anche il proprio Isee 2016 per il diritto allo studio universitario che andrà calcolato presso un Caf necessariamente entro il 21 dicembre. Le informazioni sull’Isee 2016 per il diritto allo studio universitario sono contenute nel successivo art.12. Le modalità di pagamento sono descritte all’art. 17 comma 3. Il bollettino (che è anche domanda in bollo, autocertificazione dei dati personali e del proprio Isee 2016 per il diritto allo studio universitario e liberatoria sulla privacy) comprenderà l’importo relativo alla prima rata (o all’intero ammontare delle 3 rate, a scelta) determinato in base al proprio Isee 2016 per il diritto allo studio universitario, più la tassa regionale e l’imposta di bollo.

10.  Abbreviazione di corso. Gli studenti che hanno titolo ad immatricolarsi se vogliono richiedere un’abbreviazione di corso o il riconoscimento di crediti formativi universitari devono presentare una richiesta in bollo presso la Segreteria amministrativa studenti, entro gli stessi termini previsti per l’immatricolazione al Corso di studio (anche a seguito di subentro). Gli studenti provenienti da altri atenei devono allegare anche una autocertificazione degli esami per i quali si chiede il riconoscimento, con l’indicazione dei relativi settori scientifico disciplinari (Ssd), dei crediti e del relativo programma. La Segreteria provvederà a richiedere all’Ateneo di provenienza la conferma dei dati dichiarati. La valutazione della richiesta verrà effettuata dai competenti organi di Facoltà/Dipartimento. Si precisa che ai fini dell’abbreviazione di corso non possono essere considerati validi:

  •  i crediti acquisiti per ottenere il titolo necessario per l’immatricolazione al corso di laurea magistrale;
  • i crediti acquisiti per ottenere i requisiti curriculari necessari per l’immatricolazione al corso di laurea magistrale.

11.  Tempo parziale (part-time). L’immatricolazione ai Corsi di studio può essere effettuata anche in modalità part-time, con le procedure descritte all’art.24. Il part-time consente di frequentare lo stesso Corso di studio e i relativi insegnamenti, concordando un numero di crediti annui inferiore ai 60. Chi opta per il part-time, inoltre, fruisce di una progressiva diminuzione dell’importo delle tasse di iscrizione.

12.  Scadenze Laziodisu per il posto alloggio. Gli studenti che intendono presentare domanda per il posto alloggio presso Laziodisu devono verificare le scadenze previste nell’apposito bando e presentare in tempo la domanda per la verifica dei requisiti, possibilmente segnalando alla Segreteria didattica l’esigenza di ottenere la valutazione dei requisiti nel più breve tempo possibile, onde evitare di perdere il beneficio.