La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

L’ANTISEMITISMO NELLA PROSPETTIVA COMPARATA

particolare della statua della Minerva

lunedì 25 novembre, 2013 ore 10.00
sala degli organi collegiali – palazzo del Rettorato
piazzale Aldo Moro, 5 – Roma

Lunedì 25 novembre il Rettore della Sapienza Luigi Frati e il Direttore dell’ISGAP-The Institute for the Study of Global Antisemitism and Policy Charles Small, presenteranno l’accordo di collaborazione scientifica e culturale tra le due istituzioni. Si tratta in assoluto del primo programma internazionale realizzato a livello interuniversitario sui temi dell’antisemitismo e delle molteplici scienze collegate alle vicende dell’ebraismo; la Sapienza è finora l'unico ateneo italiano a farne parte.
Alla cerimonia saranno presenti il prorettore per la cooperazione e i rapporti internazionali della Sapienza, Antonello Biagini, il coordinatore per l’Italia e l’Europa dell’ISGAP, Robert Hassan, Ambasciatori e autorità del mondo istituzionale, religioso, oltre a docenti, ricercatori e studenti.
L’evento sarà accompagnato da una tavola rotonda dal titolo “L'antisemitismo nella prospettiva comparata” a cui parteciperanno oltre a Charles Small, Marina Caffiero, coordinatore del Dottorato di storia, antropologia, religioni della Sapienza; Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma; Giovanni Maria Flick, Presidente Emerito della Corte Costituzionale.

Per partecipare alla cerimonia è necessario compilare il modulo disponibile all’indirizzo: http://cerimoniale.uniroma1.it/?q=node/48

L’accredito deve pervenire entro le 23.59 di venerdì 22 novembre 2013

The Institute for the Study of Global Antisemitism and Policy (ISGAP) si occupa in ambito accademico delle origini, dei processi e delle manifestazioni associate all'antisemitismo, oltre ad altre forme di pregiudizio, incluso il razzismo. Fondato nel 2004 l’ISGAP è il primo centro di ricerca interdisciplinare e interuniversitario dedicato allo studio dell'antisemitismo, con sede in Nord America e presieduto dal Premio Nobel Elie Wiesel. Oggetto di studio sono in particolare le mutevoli fasi storiche dell'antisemitismo, le modalità con le quali questo si relaziona con altre forme di odio,  quali migliori prassi sviluppare per contrastarlo. L’ISAGP invita regolarmente eminenti studiosi e ricercatori a presentare documenti e a partecipare a progetti di ricerca su tali temi. Obiettivi centrali includono lo sviluppo di un curriculum inter-disciplinare e la pubblicazione di studi analitici che esaminino l’antisemitismo, un pregiudizio che rimane diffuso e ricorrente. L’ISGAP ambisce a creare uno spazio vibrante in cui possano fiorire lo studio, la discussione e il dibattito di alto livello.