Camilleri alla Sapienza

L'autore di Montalbano illustrerà il suo rapporto con i classici nel corso di un incontro in aula magna, a cura del progetto Theatron. Lo scrittore siciliano è il protagonista dell'evento organizzato dalla Sapienza per la Notte dei Musei

Un serata con Andrea Camilleri, l’inventore di Montalbano, presentato in una veste inedita. Il rapporto con i classici, antichi e moderni, i suoi e quelli degli altri: dal teatro alla musica, dal cinema alla televisione, dalla tragedia alla parodia. Da Edipo a Amleto, da Armstrong a Pasolini, da Beckett a Maigret: Camilleri racconta i suoi trascorsi di uomo di teatro, di produttore televisivo, di saggista, di polemista, mostrando un suo lato meno conosciuto. Un’affabulazione che si snoderà tra ricordi, aneddoti, letture, visioni: storie vere e storie inventate, parole lette e parole dette, incontri con uomini straordinari e memorie di film indimenticabili e di musicisti indimenticati, tra il serio e il faceto, al confine tra realtà e fiction. Accompagnato dalle letture di Alessandra Mortelliti, tratte dai suoi libri teatrali (L’ombrello di Noè e Le parole raccontate), in dialogo con Giovanni Greco e con i frammenti preferiti di film e di musiche, assemblati per l’occasione da Giacomo Cannata, Camilleri risponderà alla fine alla domanda se lui stesso si può ritenere un classico dei nostri tempi, dopo essersi confrontato per una vita con i classici, averli amati, insegnati, riscritti. E in conclusione un finale a sorpresa, tratto dalla Concessione del telefono, uno dei più celebrati romanzi storici dell’autore stesso...

  

Tuesday, 03 May 2011

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002