Art. 27 - BONUS E AGEVOLAZIONI; ART. 27BIS BONUS ESAMI

Gli sconti e le agevolazioni di cui a questo articolo si applicano agli importi dovuti in base al proprio Isee 2018 e non sono cumulabili con le riduzioni previste all’art. 20.
Gli studenti che beneficiano degli sconti e delle agevolazioni di cui al presente articolo devono il pagamento della tassa regionale di 140 euro e, se matricole, dell’imposta di bollo di 16 euro.

  1. Bonus “Maturità 95-99”. Gli immatricolati nel 2018-2019 che hanno conseguito il diploma di maturità nell’anno scolastico 2017-2018 con voto tra 95 e 99 centesimi beneficiano di una riduzione del contributo dovuto pari a €300. Gli immatricolati nel 2018-2019 che hanno conseguito il diploma di maturità nell’anno scolastico 2017-2018 con voto pari a 100 o 100 e lode beneficiano del contributo di importo fisso pari a 30 euro e mantengono l’esenzione se rispettano i requisiti di merito previsti (vedi  art. 25).
  1. Bonus Esami (vedi art. 27bis)
  1. Bonus “Percorso di eccellenza”. Il percorso di eccellenza ha lo scopo di valorizzare la formazione degli studenti iscritti ad un corso di studio interessati ad attività di approfondimento e di integrazione culturale. Il percorso di eccellenza consiste in attività formative aggiuntive e rilascia un attestato finale. Le facoltà che attivano i percorsi di eccellenza emanano appositi bandi annuali.
    Gli studenti che superano la selezione per accedere al Percorso di eccellenza proposto dalla propria Facoltà, alla conclusione del percorso avranno un rimborso pari all’importo delle tasse versate nell’ultimo anno di iscrizione a cui sono sottratti 30 euro a titolo di contributo unico.
  1. Bonus “Corsi di interesse comunitario”. Gli studenti immatricolati e iscritti al II e III anno nell’a.a. 2018-2019 ai corsi di laurea di ordinamento DM 270/04 delle classi indicate di seguito usufruiscono di un rimborso parziale delle tasse universitarie, di importo variabile, stabilito annualmente in base ai finanziamenti ministeriali ottenuti.
    Gli studenti destinatari del beneficio sono studenti con Isee inferiore o pari a €40.000 e:
  • con voto di maturità pari o superiore a 85/100 se immatricolati;
  • che abbiano acquisito almeno 30 Cfu nell’a.a. 2017-2018 entro il 31 gennaio 2019 se iscritti al II anno e III anno. Tali studenti pagano il contributo unico in base al proprio Isee 2018 per il diritto allo studio e successivamente ottengono il rimborso parziale d’ufficio.

Gli studenti non hanno diritto al rimborso parziale se in ritardo sui pagamenti delle tasse di iscrizione.

In caso di passaggio o trasferimento da un altro corso che non prevede tale beneficio, la riduzione partirà dall’anno di corso a cui lo studente viene iscritto (se diverso dal I anno), ferma restando la soddisfazione dei requisiti di merito e di reddito precedentemente esposti.

Le classi di laurea per le quali è prevista l’agevolazione sono:

  • L-7 Ingegneria civile e ambientale
  • L-8 Ingegneria dell’informazione (con esclusione dei corsi di laurea in Ingegneria Gestionale e Ingegneria Informatica e Automatica)
  • L-9 Ingegneria industriale (con esclusione dei corsi di laurea in Ingegneria aerospaziale e Ingegneria meccanica
  • L-27 Scienze tecnologiche chimiche
  • L-30 Scienze e tecnologie fisiche
  • L-34 Scienze geologiche
  • L-35 Scienze matematiche
  • L-41 Statistica
  1. Bonus “Fratelli-sorelle” (vedi art. 28)
  1. Bonus “Tempo parziale” (Part-time) (vedi art. 50).

 

ARTICOLO 27BIS - BONUS ESAMI

 

1. Requisiti. Gli studenti iscritti in corso che durante l’anno accademico 2017-2018 avranno acquisito, tra il 10 agosto 2017 e il 10 agosto 2018:

  • almeno 10 crediti (se si iscrivono nell’a.a. 2018-2019 al II anno di una laurea triennale o magistrale a ciclo unico o percorso unitario) oppure almeno 25 crediti (se si iscrivono nell’a.a. 2018-2019 al III anno della laurea triennale o al III, IV, V, VI anno in corso della laurea magistrale a ciclo unico o percorso unitario oppure al I o al II anno della laurea magistrale);
  • con una votazione media, riportata negli esami di profitto, di 24/30, calcolata su tutti gli esami sostenuti  e per tutta la carriera pregressa;

saranno inseriti in una apposita graduatoria relativa al proprio corso di studio che selezionerà il 5% degli studenti che avranno ottenuto i migliori risultati, per numero di crediti e voti conseguiti.
A tali studenti sarà attribuito, nel caso in cui non rientrino in più favorevoli ambiti di riduzione di cui all’art 20, un bonus sulle tasse dovute dell’a.a 2018-2019. L'importo del bonus varia da un minimo di 85 euro a un massimo di 300 euro e viene attribuito in funzione della posizione in graduatoria di ogni studente.
Il valore minimo del contributo unico previsto per l’a.a. 2018-2019 per chi fruisce del bonus “Esami” è fissato a 30 euro.

2. Graduatoria. La graduatoria terrà conto di tutti i crediti acquisiti da ciascuno studente, attraverso esami con voto, negli anni precedenti a partire dall’immatricolazione e fino al 10 agosto 2018.
Per ogni studente il sistema calcolerà 3 parametri di valutazione:

  1. la somma dei Cfu di ogni esame moltiplicato per il voto conseguito diviso 100: SUM(cfu*voto)/100;
  2. la media pesata dei voti.
  3. la data di nascita.

La graduatoria finale sarà stilata ordinando i dati in modo decrescente per il parametro a. (a partire dal punteggio più alto), poi per il parametro b. (a partire dalla media più alta) ed infine per il parametro c. (a partire dalla data di nascita più recente).

Gli iscritti al primo anno di un Corso di Laurea Magistrale hanno diritto alla fruizione del bonus esami e ottengono una maggiorazione sul punteggio del 5% se hanno acquisito  il titolo di laurea entro il 10 agosto 2018.

3. Cause di esclusione e cfu non ammissibili. Non è prevista la fruizione del bonus esami per gli immatricolati alle lauree triennali e per gli iscritti al primo anno delle lauree magistrali laureati in altri Atenei.
Sono inoltre esclusi dalla fruizione del beneficio tutti gli studenti che abbiano realizzato nella propria carriera passaggi, trasferimenti e abbreviazioni di corso.

Non sono validi per ottenere il Bonus “Esami”:

  • i Cfu ottenuti con il superamento di esami extracurriculari ex art. 6 (art. 42),
  • i Cfu ottenuti con il superamento di esami di corsi singoli (art. 41)
  • i Cfu ottenuti per convalida ai fini di abbreviazioni di corso (art. 49).

Sono validi i Cfu ottenuti per convalida di esami sostenuti all’estero nell’ambito di programmi di mobilità.

 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma