Martedì, 06 dicembre 2016

Un nuovo contratto di lavoro alla Sapienza

L'Ateneo e le organizzazioni sindacali hanno siglato un nuovo contratto integrativo che prevede, oltre a progressioni basate su criteri di selettività, un innovativo pacchetto di iniziative di welfare e di promozione del benessere organizzativo

I dipendenti tecnico-amministrativi della Sapienza hanno un nuovo contratto integrativo che prevede, oltre alla progressione orizzontale basata su criteri di selettività, un innovativo pacchetto di iniziative per il welfare e il benessere organizzativo.

Il nuovo Contratto collettivo integrativo per il personale tecnico-amministrativo della Sapienza Università di Roma è stato siglato il 21 novembre 2016 dall'Amministrazione della Sapienza, dalle Organizzazioni sindacali e dalla Rappresentanza sindacale unitaria di Ateneo.

L'accordo, in linea con le normative generali e con i criteri fissati dalla contrattazione collettiva nazionale per quanto riguarda le politiche incentivanti, si ispira a principi di equità e coesione sociale e si pone l’obiettivo di potenziare sistemi basati sul merito e sulla selettività, correlando l’erogazione degli istituti contrattuali al principio della corrispettività, secondo quanto stabilito dal D. Lgs. 165/2001e dal D. Lgs. 150/2009. 

Il contratto riconosce la rilevanza del personale tecnico-amministrativo nel processo di implementazione della qualità dei servizi dell’organizzazione universitaria, attraverso la previsione di un sistema premiale di sviluppo professionale - in coerenza con gli obiettivi strategici dell’Ateneo - che tiene conto degli apporti individuali all’interno dei gruppi di lavoro.

Il confronto con le rappresentanze sindacali ha assunto un ruolo chiave, in un’ottica di miglioramento della gestione del personale; l'obiettivo è stato perseguire congiuntamente, pur mantenendo la distinzione dei ruoli, percorsi di implementazione organizzativa che valorizzino le competenze professionali, le capacità individuali, il grado di autonomia e responsabilità di tutto il personale tecnico-amministrativo.

Come elemento di novità, è stato previsto l’istituto della progressione economica all’interno della categoria, progressione a cui i dipendenti avranno diritto sostenendo una prova selettiva: si afferma così un principio generale di selettività per l’accesso a posizioni economiche superiori.

Oltre a ciò, nell’ambito del contratto è inserito un piano welfare per il personale, finanziato con fondi del budget 2016. In particolare, al fine di garantire al personale migliori condizioni lavorative e ambientali, è stato predisposto un pacchetto di servizi per la promozione del “work life balance”, volto a rispondere alle politiche di gestione e sviluppo del personale.

Le tipologie di benefit rivolte al personale sono le seguenti:

  • Salute: contributi per prestazioni medico-assistenziali
  • Interventi a favore dei figli
  • Mobilità casa lavoro
  • Per il personale non destinatario delle progressioni economiche orizzontali nel corso del 2016 è stato, inoltre, previsto un bonus formazione e cultura.

Per il 2017, è stata prevista inoltre, senza variazione delle risorse economiche, la rimodulazione di alcuni istituti contrattuali. Per quanto riguarda gli stituti di immediata applicazione, è stato previsto, come ulteriore elemento di novità, nell’ambito dell’istituto della produttività collettiva, l’introduzione di un sistema di valutazione dell’apporto individuale ai gruppi di lavoro. L’apporto individuale all’interno della produttività collettiva verrà verificato in forma sperimentale a partire dall’ultimo quadrimestre del 2017 e fino al secondo quadrimestre del 2018.

Come ulteriore implementazione della valutazione individuale, in linea con la legislazione in materia, ai fini della corresponsione della retribuzione di risultato e dei compensi correlati alla produttività individuale al personale di ctg EP e D con responsabilità di struttura, è stato previsto che la valutazione dei titolari di posizione organizzativa sia la risultante di un modello di valutazione, integrato da un cruscotto di indicatori funzionale alla misurazione e valutazione dei comportamenti organizzativi.

Il testo del Contratto collettivo integrativo, che sarà pubblicato anche nella pagina dedicata non appena concluse le procedure previste presso l'Aran, è disponibile su questa pagina nell'area download.

 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002