Giovedì, 15 dicembre 2016

Premio "La ricerca in Italia: un'idea per il futuro"

Venerdì 16 dicembre alla Sala del Tempio di Adriano, nell'ambito dell'annuale tavola rotonda "La ricerca in Italia: un'idea per il futuro", si è svolta la premiazione del VII concorso internazionale dedicato quest'anno all'area endocrino-metabolica, sul tema "Interazione tra alimentazione e farmaci nella terapia del diabete: aspetti molecolari e di traslazionalità clinica". A vincere la competizione, che ogni anno coinvolge ricercatori a livello internazionale, è stata Ilaria Barchetta, dottore di ricerca alla Sapienza, che svolgerà il suo progetto presso il Dipartimento di Medicina sperimentale.

Questo è il tema del suo progetto: «l diabete rappresenta un fattore di rischio per l’insorgenza di fratture ossee sia a causa di un’azione diretta dell’iperglicemia sia per l’effetto deleterio che molti farmaci antidiabetici esercitano sull’osso. Questo progetto nasce dall’osservazione che l’impiego di una nuova classe di farmaci, gli inibitori dell’enzima DPP4, differentemente da altre terapie, si associa ad una riduzione delle fratture nei pazienti trattati. Tuttavia, il meccanismo attraverso cui avverrebbe questa “protezione” non è ancora noto. L’ipotesi alla base del progetto è che il blocco del DPP4 possa modulare il metabolismo della vitamina D, molecola chiave per la salute dell’osso, modificandone l’assorbimento e la deposizione nel tessuto adiposo, così da aumentarne le concentrazioni nell’organismo, proteggendo dal rischio di fratture associato al diabete».  Il progetto di Ilaria Barchetta indagherà l’associazione tra attività del DPP4, assorbimento e depositi adiposi di vitamina D, al fine di chiarire questo effetto.

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002