Bando Maeci per cofinanziamento di progetti di ricerca

Sulla base di quanto previsto dall’articolo 20, comma 3, della Legge 401/1990, il Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale (Direzione generale per la Promozione del sistema Paese, Unità per la Cooperazione scientifica e tecnologica) pubblica il Bando per la raccolta delle richieste di cofinanziamento di progetti di ricerca scientifica e tecnologica inseriti nei Protocolli esecutivi di cooperazione scientifica e tecnologica bilaterali (ES. FIN. 2017).

Per poter presentare domanda è necessario che il progetto sia stato già inserito tra i cosiddetti “progetti di grande rilevanza” previsti nei Programmi/Protocolli Esecutivi di cooperazione scientifica e tecnologica bilaterale vigenti nel 2017, il cui testo è consultabile on-line all’indirizzo: www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica/progra....

L’istanza dovrà essere presentata attraverso la piattaforma on-line http://web.esteri.it/granderilevanza, cui si accede con il codice del progetto ricevuto via e-mail, dal 13 gennaio 2017 fino alle ore 12.00 (CET) del 9 febbraio 2017 e dovrà essere redatta compilando in italiano tutte le sezioni presenti su detta piattaforma.

Maggiori informazioni alla pagina: www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica/avvisi... e sul sito del Ministero.

Il contributo del Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale (Maeci) si configura come cofinanziamento, fino ad un massimale pari al 60% dei costi complessivi annui del progetto, ed è comunque soggetto alle disponibilità finanziare correnti. L’iniziativa proposta deve, pertanto, prevedere anche un contributo dell’Ente proponente, evidenziando eventuali, ulteriori fonti di finanziamento.

Nella domanda di contributo dovranno essere indicati le attività ed i costi chiaramente ed esclusivamente riconducibili al progetto, riferiti al periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2017.

Per una corretta imputazione delle spese va fatto riferimento alle FAQ riportate in calce al bando e alla guida contenuta nel portale on line.

 

Entro e non oltre il 16 marzo 2018, l’Ente proponente dovrà inviare al Ministero erogante, nella forma e attraverso i canali da quest’ultimo indicati, la documentazione (relazione scientifica e rendiconto finale) – datata e sottoscritta dal responsabile scientifico del progetto – da produrre ai fini dell’erogazione del contributo per le attività svolte nel periodo 1° gennaio – 31 dicembre 2017.

Il contributo sarà erogato nel corso del 2018. Ai fini del versamento, gli Enti pubblici dovranno indicare esclusivamente il numero del conto di tesoreria e la filiale della Banca d’Italia presso cui il medesimo è acceso. L’IBAN dovrà essere indicato soltanto dai restanti soggetti.

L’erogazione sarà subordinata alla ricezione e verifica, da parte dell’Amministrazione competente, della relazione tecnico-scientifica sulle attività svolte e del rendiconto contabile relativi all’esercizio finanziario 1 gennaio - 31 dicembre 2017.

 

Eventuali chiarimenti potranno essere richiesti esclusivamente via mail all’indirizzo: progetti.st@esteri.it

 

Da Area per l'Internazionalizzazione

Contatti: Veronica De Angelis, tel 06 49910387 (20387), veronica.deangelis@uniroma1.it

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002