BIOLOGIA AMBIENTALE ED EVOLUZIONISTICA

Identificativo : 
26068
Tipo offerta formativa : 
Dottorato
Anno accademico : 
2015/2016
Posti : 
11
Numero di borse : 
8
Numero di borse finanziate da enti : 
0
Numero di borse finanziate da MIUR Fondo Giovani : 
0
Numero di borse finanziate da consorzi : 
0

In un moderno scenario di approccio scientifico integrato, i 4 Curricula previsti dal Dottorato in Biologia Ambientale ed Evoluzionistica, scaturiti dai precedenti Dottorati di Scienze Botaniche, Scienze Ecologiche, Biologia Animale, con l’aggiunta di un nuovo curriculum in Antropologia, operano con protocolli sperimentali innovativi soprattutto nel campo della tassonomia e sistematica, morfo-anatomia, paleontologia umana ed antropologia, genetica molecolare, biologia evoluzionistica, biochimica e fisiologia, biologia applicata, ecologia, etologia, biologia della conservazione e modellistica ecologica. Coerentemente con il ben noto assioma di Theodosius Dobszansky "Nothing in biology makes sense except in the light of evolution", i diversi approcci si muovono nel comune quadro di riferimento evoluzionistico. Le tematiche di ricerca affrontate risultano tra loro fortemente interconnesse soprattutto alla luce del complesso sistema di relazioni strutturali e funzionali tra uomo, piante, animali e ambiente abiotico. L’insieme delle discipline e dei campi di ricerca in cui operano docenti e dottorandi si inseriscono poi in una ormai più ampia e moderna visione della ricerca biologica, dove gli ecosistemi naturali terrestri e marini sono studiati e analizzati anche per il loro fondamentale ruolo di provider di Servizi Ecosistemici (SE), che contribuiscono in maniera rilevante al benessere dell’uomo, come valore aggiunto alle attuali azioni di conservazione delle risorse naturali. Anche nella strategia europea sulla Biodiversità e nella scelta di opportune strategie di gestione del territorio è ormai chiaro come le soluzioni progettuali basate sul ripristino e sul restauro di habitat e processi naturali risultino molto più efficaci in termini di costi/benefici rispetto a soluzioni esclusivamente di tipo tecnologico. In questo nuovo quadro generale emerge quindi chiara l’importanza di contrastare il degrado ambientale e analizzare contestualmente tutti i parametri strutturali, morfo-funzionali ed evolutivi della flora, della fauna e delle altre componenti della biodiversità naturale, popolazioni umane comprese. Tutto questo alla luce dei processi di funzionamento degli ecosistemi, dei loro rapporti con l’uomo e con i cambiamenti climatici, e delle soluzioni integrate per la conservazione o la riqualificazione degli stessi ecosistemi naturali e del paesaggio. La corretta gestione e fruizione del territorio e l’associata progettualità innovativa, presuppongono infatti lo sviluppo di competenze integrate che vanno dal rilevamento floristico e faunistico, alla definizione del quadro tassonomico e sistematico della biodiversità, all’analisi comparata morfo-anatomica-biochimica, corologica, biologico-riproduttiva, popolazionistica, ecosistemica, alla difesa biologica integrata ed all’identificazione ed utilizzo di prodotti biologicamente attivi ottenuti da fonti rinnovabili. In questa visione di sintesi, le esperienze di didattica e di ricerca dei Dottorandi del Corso di Dottorato in Biologia Ambientale ed Evoluzionistica, sviluppate in un ambito tematico interdisciplinare e multidisciplinare di elevato profilo scientifico che prevedono collaborazioni internazionali, possono quindi essere facilmente canalizzate in un percorso formativo che porti ad una più completa qualificazione professionale, idonea alle molteplici attività lavorative nel contesto ambientale e che richiedono un approccio integrato di sistema. Curriculum di Scienze Ecologiche (Responsabile: Prof. Giandomenico Ardizzone) Il Curriculum di "Scienze Ecologiche" del Dottorato di Ricerca in "Biologia Ambientale ed Evoluzionistica" si propone di offrire, nell'ambito della formazione di eccellenza, una qualificazione scientifica nel settore della complessità ambientale con particolare riguardo all'analisi, al monitoraggio, alla rappresentazione e alla simulazione mediante modelli, delle caratteristiche strutturali, dei meccanismi e dei processi che sono alla base del funzionamento degli ecosistemi terrestri ed acquatici. Il Dottorato si pone l'obiettivo di formare figure professionali altamente qualificate in grado di progettare e svolgere in maniera autonoma ricerche di base e applicate nell'abito delle Scienze Ecologiche anche in attuazione delle normative nazionali ed internazionali. Tali studi riguardano aspetti legati al dinamismo che caratterizza le popolazioni, le comunità, i processi a livello di ecosistema e i problemi di sostenibilità ecologica e di recupero ambientale. La formazione comune di base dei dottorandi, nel corso del primo anno, sarà rivolta principalmente allo studio e analisi delle relazioni tra la componente biotica e quella abiotica degli ecosistemi, con approccio sperimentale volto ad una comprensione integrata degli aspetti strutturali e funzionali che uniscono i differenti livelli di organizzazione biologica, da quello di organismo a quello di paesaggio. Le successive fasi di apprendimento vedranno un percorso comune di formazione teorico-pratica, affiancato da trattazioni a carattere monografico in relazione alla specifica problematica di ricerca sviluppata dal dottorando. Curriculum di Botanica (Responsabile: Prof.ssa Maria Maddalena Altamura) Il Curriculum in “Botanica” sviluppa lo studio dei livelli di organizzazione dei vegetali e del loro divenire. Modalità di acquisizione di capacità specializzate da parte di cellule, pseudotessuti, tessuti ed organi con riferimento a relazioni citologiche, istologiche, anatomiche, morfologiche, organografiche, nonchè aspetti morfo-funzionali inquadrati nelle caratteristiche dell'ambiente di sviluppo e delle specifiche genomiche. Embriogenesi, morfogenesi, metabolismo secondario e relative applicazioni biotecnologiche. Diversità tassonomica dei vegetali attuali e fossili, loro evoluzione e relazioni di affinità. Rilevamento floristico e costituzione di taxa elementari e sistemi tassonomici e loro uso per ricostruzioni biogeografiche. Analisi comparata corologica, biologico-riproduttiva, popolazionistica, paleobotanica, palinologica, morfo-anatomica, cito-genetica e fitochimica a finalità sistematiche. Inoltre, malattie delle piante e prodotti vegetali causati da agenti biotici (virus, procarioti, funghi, fanerogame parassite) e da fattori abiotici, indagini morfo-funzionali sui meccanismi di resistenza delle piante, incluse strategie e tecniche di difesa rispettosa dell'ambiente. Difesa biologica e integrata dalle malattie delle piante e biotecnologie fitopatologiche. Studio dei farmaci di origine naturale e dei prodotti naturali, con sviluppo di competenze orientate in campo botanico-farmaceutico ed applicativo. Sviluppo di competenze specifiche per indagini su prodotti biologicamente attivi ottenibili da fonti rinnovabili, anche mediante processi biotecnologici. Il curriculum in Botanica si propone di fornire conoscenze sperimentali in molteplici settori della Biologia Vegetale, coprendo un ampio ventaglio di ricerche che vanno, ad esempio, dall´innovazione biotecnologica alla salute umana, alla paleobotanica. Curriculum di Biologia Animale (Responsabile: Prof. Paolo Audisio) Il Curriculum di “Biologia Animale” nell’ambito del corso di Dottorato in Biologia ambientale ed evoluzionistica intende creare competenze al più alto livello professionale su temi riguardanti i principali aspetti della biologia animale moderna, in particolare i problemi relativi alla filogenesi animale, alla teoria e alla pratica della sistematica biologica, alla micro- e macroevoluzione, agli aspetti descrittivi del livello funzionale (morfologia generale e anatomia comparata, di invertebrati e vertebrati) e a quelli interpretativi in chiave adattativa. Per quanto riguarda la biologia delle popolazioni animali, i temi che vengono trattati comprendono lo studio della struttura genetica delle popolazioni, dei processi di speciazione, dei modelli di distribuzione geografica nonché della struttura e dinamica delle zoocenosi e l’implementazione di metodologie per la conservazione e la gestione di popolazioni naturali e per le analisi di valutazione di impatto ambientale. I problemi della biologia dello sviluppo animale, con particolare riguardo al citodifferenziamento e alla morfogenesi, vengono affrontati nell’ambito della gametogenesi, dell'embriogenesi, dello sviluppo post-embrionale, e della rigenerazione. Curriculum di Antropologia (Responsabile: Prof. Giovanni Destro-Bisol) Il Curriculum di “Antropologia” ha come oggetto la storia naturale della specie umana, negli aspetti che ne riguardano l'origine e l'evoluzione biologica, in rapporto alla variabilità dell'ordine dei Primati e all'interazione con le culture umane e con l'ambiente nel suo divenire. I temi affrontati nel curriculum di Antropologia pertanto includono: lo studio della variabilità delle popolazioni umane attuali e sub-attuali, analizzata con i metodi dell'antropometria e dell'antropologia molecolare; le relazioni tra fattori ambientali, culturali e struttura genetica delle popolazioni umane; la biodemografia; l'archeo-antropologia o biologia delle popolazioni umane antiche, incluse la paleodemografia e la paleopatologia; l'analisi e l'interpretazione dei resti fossili in rapporto con le origini e l'evoluzione umana; la ricostruzione della storia del popolamento umano nel corso del Quaternario, attraverso lo studio di marcatori morfologici e molecolari; l'origine e l'evoluzione delle strategie di sussistenza, delle culture umane (nei loro aspetti naturalistici) e dei rapporti uomo-ambiente; gli aspetti comparativi dello sviluppo ontogenetico nella specie umana, anche in una prospettiva evo-devo; lo studio della sistematica, della filogenesi e della biologia dei Primati, al fine di comprendere la storia naturale dell'uomo; le implicazioni etiche dell'antropologia; le applicazioni delle discipline antropologiche, anche nel campo museologico e dell’educazione e divulgazione scientifica. Il Collegio di Coordinamento Proff. Fausto Manes, Giandomenico Ardizzone, Maria Maddalena Altamura, Paolo Audisio e Giovanni Destro-Bisol.

Prove di esame - scritto

Prova scritta: 21/09/2015 ore 09:30 - Aula V. Giacomini – Dip. di Biologia Ambientale P.le Aldo Moro, 5 Roma Descrizione della prova: elaborato scritto pertinente alle differenti tematiche previste dal Curriculum prescelto dal candidato. Lingua della prova: ITALIANO Pubblicazione esito nell'albo: Si Pubblicazione esito sul sito Internet: http://www.dba302.uniroma1.it/nuovosito/didattica/offerta-formativa/dott... Giorno di pubblicazione dell'esito: 24/09/2015

Prove di esame - orale

30/09/2015 ore 09:00 - Sala Marini Bettolo - Dipartimento di Biologia Ambientale - P.le Aldo Moro, 5 – Roma. Descrizione della prova: discussione sull'elaborato svolto dal candidato, sulle sue pregresse esperienze di ricerca e sul Progetto di ricerca proposto per il Dottorato. Verifica della conoscenza della lingua inglese. Lingua della prova: ITALIANO Pubblicazione esito nell'albo: Si Pubblicazione esito sul sito Internet: http://www.dba302.uniroma1.it/nuovosito/didattica/offerta-formativa/dott... Giorno di pubblicazione dell'esito: 30/09/2015

Commissione

MEMBRI EFFETTIVI

Prof.ssa Anna Maria Persiani

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof. Cristina Matinez Labarga

Universita' degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Prof. Fausto Manes

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof.ssa Gabriella Pasqua

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof. Giuseppina Scano

Universita' degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Prof. Loreto Rossi

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof. Luigi Boitani

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof. Marco Oliverio

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

MEMBRI SUPPLENTI

Prof. Alessio Valletta

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof.ssa Anna Rita Rossi

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof. Carlo Ricotta

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof.ssa Giovanna Abbate

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof. Giovanni Destro Bisol

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof. Paolo Aldo Audisio

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Prof.ssa Sandra Urbanelli

Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Curricula

a) BIOLOGIA ANIMALE b) BOTANICA c) SCIENZE ECOLOGICHE d) ANTROPOLOGIA

Bacheca

Dipartimento di Biologia Ambientale – 1° piano

Dipartimento
Biologia ambientale
Contatti telefonici

+39 06/49912666

Coordinatore

prof. Fausto Manes

Staff

Patrizia Maiolo

Graduatoria

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002