MUSICA E SPETTACOLO

Identificativo : 
26084
Tipo offerta formativa : 
Dottorato
Anno accademico : 
2015/2016
Posti : 
9
Numero di borse : 
5
Numero di borse finanziate da enti : 
0
Numero di borse finanziate da MIUR Fondo Giovani : 
0
Numero di borse finanziate da consorzi : 
0

Il dottorato si propone di formare ricercatori nell'ambito delle arti performative, specializzati nell'analisi e nell'interpretazione di testi, oggetti e discorsi in uno o più linguaggi specifici di quest'ambito: il teatro, la danza, il cinema, la fotografia, la televisione, i nuovi media digitali, la musica. Particolare attenzione è rivolta all'interazione tra questi linguaggi, nonché ai contesti artistici, culturali, sociali, politici e ideologici all'interno dei quali essi operano, e cui contribuiscono. Il dottorato, nato nel 2012 dall’aggregazione dei due dottorati in “Storia e analisi delle culture musicali” e in “Tecnologie digitali e metodologie per la ricerca sullo spettacolo”, si articola in due sezioni, “Musica” e “Spettacolo”. A queste due sezioni corrispondono due curricula, denominati rispettivamente “Storia e analisi delle culture musicali” e “Studi di teatro, arti performative, cinema e tecnologie per lo spettacolo digitale ”. CURRICULUM "STORIA E ANALISI DELLE CULTURE MUSICALI" Il curriculum si propone di creare competenze specifiche nel settore delle discipline musicologiche ed etnomusicologiche, con particolare riferimento agli aspetti culturali, sociali e antropologici degli eventi musicali. Fondamentale è l'interazione delle metodologie tradizionalmente praticate dalla musicologia storica e dall'etnomusicologia con le nuove prospettive teoriche ed ermeneutiche che adottano, o per lo meno incoraggiano, uno sguardo ai testi e agli eventi musicali che vada oltre le tradizionali divisioni disciplinari. CURRICULUM "STUDI DI TEATRO, ARTI PERFORMATIVE, CINEMA E TECNOLOGIE PER LO SPETTACOLO DIGITALE" Il curriculum si articola su tre orizzonti di approfondimento: spettacolo digitale, teatro, cinema. Fondamentale è il confronto e il dialogo fra le tematiche affrontate nei tre settori, nonché l'apertura ad ambiti disciplinari relativi o tangenti le arti performative. I percorsi di ricerca del settore digitale sono molteplici: studio sulla motion capture applicata all'analisi dell'attore - della commedia dell'arte come del teatro postdrammatico; indagini specifiche sugli strumenti della catalogazione dei documenti audiovisuali relativi alle arti performative nella prospettiva della costituzione di archivi; metodologie di restauro delle immagini in movimento in relazione ai supporti. Altrettanto significative sono le relazioni con settori di ricerca di tipo scientifico, come i laboratori di bioingegneria e di informatica. L'orizzonte delle ricerche teatrali riguarda le diverse articolazioni dei dialoghi con i saperi umanistici e con i linguaggi delle arti figurative, l’individuazione e l’applicazione di metodologie e di approfonditi strumenti di indagine, le analisi delle teorie e delle pratiche sceniche nelle tradizioni della storia e nella contemporaneità. Queste ricerche, tra danza e teatro, intendono indagare aspetti significativi di storia e storiografia e valorizzare le conoscenze relative alle modalità di organizzazione etrasmissione dei saperi, dalle drammaturgie ai principi compositivi, ai comportamenti scenici, alle tecniche dell'attore, alle interrelazioni con i nuovi media. Gli obiettivi del settore cinema consistono nella formazione dei nuovi ricercatori dentro il quadro del pensiero teorico contemporaneo, con un'attenzione privilegiata alla filosofia, all'estetica e alla psicanalisi. Particolarmente importante è una forte qualificazione metodologica, effettuata in relazione alle più serie esperienze di studio elaborate nel contesto internazionale, dall'ermeneutica alla post-semiotica, dai gender studies alla decostruzione, dalla nuova storiografia ai media studies.

Prove di esame - scritto

Valutazione titoli: I candidati devono presentare la seguente documentazione: 1) Curriculum vitae et studiorum con elenco delle eventuali pubblicazioni e dichiarazione delle competenze linguistiche; 2) Progetto di ricerca con indicazione del curriculum per il quale il candidato opta, della lunghezza di circa 10-15 cartelle, nel quale siano esposti i seguenti punti: a) ipotesi di ricerca e definizione del tema; b) riferimenti bibliografici e richiami teorici inerenti l’ambito tematico prescelto, ispirati a una letteratura critica aggiornata di respiro nazionale e internazionale; c) descrizione delle specifiche metodologie di indagine secondo le quali si intende organizzare il lavoro; d) fattibilità di tale progetto nel triennio e risultati previsti. 3) La tesi di laurea magistrale e/o altri testi del candidato, anche eventualmente pubblicati, che a suo giudizio meglio rappresentano le sue capacità di elaborazione scritta di tematiche relative ai campi di ricerca del curriculum per il quale il candidato opta. Criteri di valutazione: 1) curriculum: fino a 10 punti; 2) progetto: fino a 30 punti; 3) testi: fino a 20 punti. Il punteggio minimo per essere ammessi alla prova orale è di 40/60. I materiali vanno spediti via posta elettronica (formato Word, Open Office, Pdf, per un massimo di 10MB per invio) a donatella.lori@uniroma1.it entro la data di scadenza del presente bando, pena esclusione dalla procedura. Lingua della prova: ITALIANO Pubblicazione esito nell'albo: Si Pubblicazione esito sul sito Internet: http://www.dass.uniroma1.it/didattica/dottorati Giorno di pubblicazione dell'esito: 07/09/2015

Prove di esame - orale

24/09/2015 ore 09:00 - Ex Vetrerie Sciarra - Aula 112 - Via dei Volsci, 122 - Roma. Descrizione della prova: 1) Discussione del progetto di ricerca: la commissione valuterà l’ampiezza di riferimenti allo stato degli studi e al contesto disciplinare, nonché la chiarezza e completezza nell'esposizione degli obiettivi, delle metodologie e dei potenziali risultati. 2) Accertamento delle conoscenze relative alle tematiche del curriculum per il quale il candidato opta, a scelta della commissione. 3) Accertamento della conoscenza della lingua inglese. Criteri di valutazione: 1) discussione del progetto: fino a 25 punti; 2) accertamento delle conoscenze relative alle tematiche del curriculum: fino a 25 punti; 3) accertamento linguistico: fino a 10 punti. Per il superamento della prova il candidato deve ottenere un punteggio di almeno 40/60. I colloqui inizieranno il giorno 24/09/2015 e potranno prolungarsi anche il giorno successivo. Lingua della prova: ITALIANO Pubblicazione esito nell'albo: Si Pubblicazione esito sul sito Internet: http://www.dass.uniroma1.it/didattica/dottorati Giorno di pubblicazione dell'esito: entro il 30/09/2015

Commissione

MEMBRI EFFETTIVI
Prof.ssa Aleksandra Jovicevic
Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"
Prof. Amalia Collisani
Universita' degli Studi di Palermo
Prof. Giovanni Giuriati
Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"
Prof. Guido Di Palma
Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"
Prof. Maurizio De Benedictis
Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"
Prof. Paola Besutti
Universita' degli Studi di Teramo

MEMBRI SUPPLENTI
Prof. Anna Tedesco
Universita' degli Studi di Palermo
Prof. Emanuele Senici
Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"
Prof.ssa Giulia Fanara
Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"
Prof. Ignazio Macchiarella
Universita' degli Studi di Cagliari
Prof. Luca Ruzza
Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"
Prof.ssa Valentina Valentini
Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza"

Curricula

a) STORIA E ANALISI DELLE CULTURE MUSICALI b) STUDI DI TEATRO, ARTI PERFORMATIVE, CINEMA E TECNOLOGIE PER LO SPETTACOLO DIGITALE

Bacheca

Bacheca sezione Spettacolo - ex Vetrerie Sciarra, Via dei Volsci, 122 - Roma

Dipartimento
Dipartimento Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo
Contatti telefonici

+39 06/49697038

Coordinatore

prof. Emanuele Senici

Staff

Donatella Lori

Graduatoria

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002