La Sapienza tra gli atenei top

La Sapienza conferma la propria posizione tra le prime università italiane e tra gli atenei di eccellenza nel mondo nelle più autorevoli classifiche universitarie internazionali uscite nel 2017. Di seguito una panoramica dei ranking in ordine cronologico, a partire dalla pubblicazione più recente.

Centre for World University Rankings (Cwur)

La classifica annuale del Centre for World University Rankings (Cwur) 2017, uscita il 16 ottobre 2017, colloca la Sapienza al primo posto fra le università italiane e all’84° posto nel mondo, in crescita di 6 posizioni rispetto allo scorso anno.

La classifica, che elenca le prime 1000 università internazionali e  comprende 48 atenei italiani, è basata su otto indicatori: la qualità della formazione (rappresentata dal numero di alumni - rapportato alla dimensione dell'università - che hanno vinto importanti premi internazionali); il tasso di occupazione degli ex studenti (valutato sul numero di alumni che ha ricoperto posizioni di Ceo nelle migliori aziende del mondo); la qualità della docenza (misurata sul numero di accademici che hanno vinto premi internazionali); le pubblicazioni (numero di articoli di ricerca apparsi su riviste prestigiose); l’influenza (numero di articoli di ricerca apparsi su riviste influenti); il numero di citazioni sulle riviste; il “broad impact”; e infine il numero di brevetti internazionali depositati.

I punti di forza della Sapienza, che si conferma per il sesto anno consecutivo il primo ateneo italiano nella classifica, sono la qualità della docenza, calcolata in base al numero di docenti che hanno vinto riconoscimenti di prestigio internazionale (indicatore che pone l’Ateneo al 30° posto al mondo, rispetto a 34° dello scorso anno), la qualità della didattica, definita dal numero di alumni con carriere di prestigio internazionale in accademia (52° posizione al mondo, con 7 posizioni guadagnate), per impatto della ricerca in termini di numero di citazioni ottenute (105° posizione, in miglioramento di 21 posizioni).

Per quanto riguarda gli atenei italiani, seguono la Sapienza le università di Padova (164°), Milano (169°), Bologna (193°), Torino (220°), Firenze (254°). Il primato assoluto è stato conquistato dall’Università di Harvard, seguita da Stanford e dal MIT. Tra le europee l’Università di Cambridge è in quarta posizione, seguita dall’Università di Oxford.

Academic Ranking of World Universities 2017  (Arwu)

Il 15 agosto 2017 la Jiao Tong University di Shanghai ha pubblicato la classifica internazionale Academic Ranking of World Universities 2017 che presenta le 500 migliori università a livello globale. La Sapienza si colloca in testa agli atenei italiani nel range 151-200 (posizione che mantiene dal 2014), insieme all'Università di Padova, unico altro ateneo italiano presente nella fascia. Seguono nel range 201-300 le università di Bologna, Milano, Pisa, Torino e il Politecinico di Milano. Complessivamente sono 16 gli atenei del nostro Paese nelle prime 500 posizioni su 1300 università censite e su circa 17.000 stimate nel mondo.

Global Ranking of Academic Subjects Arwu 

Nella classifica internazionale Academic Ranking of World Universities (Arwu) per discipline, pubblicata il 28 giugno 2017, la Sapienza si è collocata prima in Italia, in alcuni casi a pari merito, in tredici aree disciplinari, seguita da Bologna, prima in sei aree.
In particolare le discipline di eccellenza sono:

  • Physics, 29° al mondo, 1° in Italia; 
  • Geography, 101-150° al mondo, 1° in Italia; 
  • Automation & control, 23° al mondo, 1° in Italia; 
  • Instruments sciences, 33° al mondo, 1° in Italia;  
  • Civil engineering, 45° al mondo, 1° in Italia; 
  • Aerospace engineering, 26° al mondo, 1° in Italia; 
  • Human biological sciences, 101-150° al mondo, 1° in Italia; 
  • Ecology, 101-150° al mondo, 1° in Italia; 
  • Materials science, 101-150° al mondo, 1° in Italia; 
  • Nano-science, 101-150° al mondo, 1° in Italia; 
  • Environmental science, 201-300° al mondo, 1° in Italia; 
  • Medical technology, 51-75° al mondo, 1° in Italia; 
  • Statistics, 51-75° al mondo, 1° in Italia  

La classifica Arwu è elaborata dall'Università di Shanghai e considera discipline degli ambiti scienze naturali, scienze della vita, ingegneria, scienze mediche e scienze sociali.

QS World University Ranking

La Sapienza guadagna diverse posizioni nel QS World University Ranking 2017. Nella classifica, diffusa l'8 giugno 2017, l'Ateneo si colloca infatti al 215° posto, risalendo di 8 posizioni rispetto al 223° posto dell'anno precedente. La buona performance dell'Ateneo è dovuta in particolare al miglioramento della reputazione accademica, valutata all'86° posto al mondo (90° nella classifica 2016) e della reputazione aziendale (alla 233° posizione rispetto alla 279° posizione del 2016). Tra gli atenei italiani, la Sapienza si conferma nel gruppo di testa, alla 5° posizione, senza variazioni reali (nel 2016 era in terza posizione, ma nel 2017 QS ha inserito la Scuola Normale e l'Istituto Sant'Anna di Pisa come atenei autonomi, facendo scalare di due posizioni l'intera graduatoria).

Cwur by Subject 2017

Il Centre for world university rankings (Cwur) ha pubblicato il 3 aprile 2017 la classifica per materie che posiziona la Sapienza al primo posto in Italia, al 76° posto nel mondo e tra le prime 10 a livello internazionale in 7 discipline scientifiche (fisica delle particelle; fisica nucleare; fisica dei fluidi e del plasma; matematica applicata; spettroscopia; chimica medica; fisica matematica).
Il risultato nel ranking costituisce un significativo piazzamento rispetto a quello ottenuto nelle precedenti graduatorie generali, relative alle edizioni 2015 e 2016, dove l’Università occupava rispettivamente la 112° e la 90° posizione. Sul podio italiano, dopo la Sapienza, troviamo le università di Padova (con 2 discipline tra le top 10) e le Università di Bari, Bologna, Firenze, Milano, Napoli e Torino (con 1 disciplina tra le top 10).

QS World University Rankings by Subject 2017

La classifica 2017 QS World University Rankings by Subject, pubblicata l'8 marzo, conferma la buona performance della Sapienza, con numerose eccellenze a livello internazionale e prime posizioni tra gli atenei italiani.
L'area disciplinare dell'Archeologia ottiene anche quest'anno il migliore risultato nel confronto internazionale, collocandosi al 14° posto al mondo e prima in Italia, seguita da Fisica e astronomia, 44° al mondo e prima in Italia.
Sono classificate alla prima posizione in Italia anche Letteratura inglese (nella fascia 101-150 a livello internazionale), Linguistica (nella fascia 101-150 a livello internazionale), Studi religiosi (valutati quest'anno per la prima volta, nella fascia 51-100 a livello internazionale), Geografia (nella fascia 101-150 a livello internazionale) e Scienze infermieristiche (non valutata a livello internazionale).

Si collocano alla seconda posizione a livello italiano Storia (nella fascia 51-100 a livello internazionale), Lingue moderne (nella fascia 51-100 a livello internazionale),  Farmacia e farmacologia (nella fascia 51-100) a livello internazionale), Antropologia (nella fascia 51-100 a livello internazionale), Legge  (nella fascia 51-100 a livello internazionale), Studi per lo sviluppo (non valutati a livello internazionale), Scienze dell'educazione (nella fascia 251-300 a livello internazionale).

Ottengono performance entro i primi 100 atenei al mondo anche Architettura, Informatica, Anatomia, Ingegneria elettrica e Matematica, portando a 13 complessivamente il numero delle discipline top 100 per la Sapienza.

Il ranking per aree disciplinari è elaborato da QS sulla base dei dati già utilizzati per la classifica generale Top World University Rankings, pubblicata per il 2016/2017 nel mese di settembre 2016, che vede la Sapienza alla 3° posizione in Italia. 

 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002