Via libera ai monopattini elettrici: dal 2020 equiparati alle biciclette

La manovra di bilancio 2020 (legge 160/2019), entrata in vigore all'inizio dell'anno, all'articolo 1 comma 75, ha previsto l'equiparazione dei monopattini elettrici alle biciclette (velocipedi), regolarizzando una forma di micromobilità già ampiamente diffusa.

Dal 1 gennaio i monopattini potranno così circolare in strada, purché la velocità non sia superiore ai 20 km/h e la potenza nominale massima non superi i 500 watt.

Non è necessaria la patente di guida, il casco o l’assicurazione.

Per la sicurezza durante le ore notturne il monopattino dovrà essere dotato di luci e di segnalatore acustico e il guidatore dovrà indossare il giubbotto o bretelle riflettenti.

I monopattini entrano, quindi, nel novero dei veicoli previsti dal Codice della Strada, differenziandosi da hoverboard e monowheel, la cui circolazione è consentita solo in determinate zone definite dai singoli Comuni, come le aree pedonali e le piste ciclabili. 

Si preannuncia un boom delle app per i servizi di noleggio dei monopattini in condivisione,

anche in modalità free-floating, già attive in altri paesi, che garantiranno il servizio di micromobilità elettrica nelle principali città italiane.

 

Contatti
Sapienza Università di Roma
Piazzale Aldo Moro, 5
00185 Roma
Italia
Martedì, 21 gennaio 2020

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002