Si apre una nuova stagione dello sport alla Sapienza

L'Ateneo ha assunto in proprio la gestione dell'impianto sportivo di Tor di Quinto per implementare e migliorare la qualità dei servizi sportivi a favore di tutti gli studenti e della comunità universitaria della Sapienza. Il 10 luglio è stato firmato un protocollo di intesa con l'Università Roma Foro Italico per attività in collaborazione

La Sapienza riorganizza l'offerta di servizi sportivi a disposizione degli studenti e della comunità universitaria con una nuova gestione diretta degli impianti di Tor di Quinto. 

Martedì 10 luglio, presso la Sala del Senato accademico, è stato siglato l'accordo tra Sapienza Università di Roma e l’Università degli studi di Roma "Foro Italico", quarto ateneo statale di Roma che assicura la formazione universitaria nel campo delle Scienze del movimento umano e dello sport.

 “Con la firma di questo protocollo - spiega il Rettore Eugenio Gaudio - vogliamo offrire nuovi servizi per estendere la pratica delle attività sportive amatoriali a un numero di studenti sempre più ampio e a tutta la comunità universitaria.  Ritengo infatti - aggiunge il Rettore - che lo sport sia un valore aggiunto che rappresenta un veicolo di ideali positivi e di solidarietà”.

“Questo accordo – spiega il Rettore del Foro Italico, Fabio Pigozzi – si inserisce in un quadro di sviluppo complessivo della nostra università. È una partnership che arricchisce in modo straordinario l’offerta sportiva propria del nostro Ateneo, facendone una volta di più il punto di riferimento del Paese nel campo degli studi applicati alle Scienze motorie”.

Obiettivi dell’accordo sono quelli di valorizzare e promuovere le strutture sportive della Sapienza a Tor di Quinto nonché migliorarne la fruizione da parte degli studenti.

ll Foro Italico metterà a disposizione risorse professionali necessarie alla organizzazione operativa delle attività sportive e istruttori specializzati per i corsi e i tornei in programma presso gli impianti. Grazie alla collaborazione con l’Università Roma Foro Italico, infatti, gli studenti della Sapienza potranno avvalersi delle competenze di istruttori esperti nelle diverse discipline sportive.

Nel corso dell’evento il Rettore ha lanciato un questionario per la raccolta degli interessi e delle aspettative dei componenti della comunità universitaria, al fine di organizzare nel miglior modo possibile l’offerta e la programmazione delle attività sportive.

Il questionario è disponibile su http://unimonitorsurvey.it/index.php/378671?lang=it.

La partnership si inserisce in una nuova stagione dello sport alla Sapienza. Il primo passo di questo percorso è stato l'avvio del Centro servizi sportivi della Sapienza per una gestione diretta degli impianti di Tor di Quinto. Oltre alla sede di Roma nord, dove sono disponibili circa 100mila metri quadri di spazi con strutture per la maggior parte delle discipline sportive, la Sapienza aprirà l'accesso anche a un impianto più piccolo di recente acquisizione nei pressi della città universitaria, in via Osoppo, dove saranno allestiti campi di calcetto e per sport di squadra.

Obiettivo dell’Ateneo con questa nuova gestione è promuovere la cultura dello sport e offrire servizi per allargare la pratica delle attività sportive amatoriali a un ampio numero di studenti e a tutta la comunità universitaria.

 

 

 

 

Martedì, 10 luglio 2018

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002