Bandi nazionali e locali

La ricerca scientifica è finanziata principalmente dal Ministero dell'università e della Ricerca ma anche da ministeri come il Ministero dello Sviluppo economico, Ministero della Salute, Ministero del Lavoro e politiche sociali, Ministero degli affari esteri, Ministero delle Politiche agricole e Forestali.
Inoltre la Regione Lazio propone dei bandi gestiti da Lazio Innova

Pubblicato il decreto del MUR di proroga dei progetti PRIN 2017

Con decreto 788 del 5 giugno u.s, il MUR ha stabilito di concedere una proroga del termine dei progetti PRIN 2017 di 6 mesi per tutti i settori ERC e per tutte le linee di intervento.

Le nuove scadenze fissate, per ciascun settore, sono da intendersi per la sola conclusione dei progetti PRIN 2017. Restano invece invariate le scadenze intermedie relative alla dichiarazione del responsabile legale e alla relazione scientifica dei PI, secondo le tempistiche stabilite dal bando.

Il decreto di proroga è consultabile al link:
https://www.miur.gov.it/web/guest/-/prin-2017-decreto-di-proroga-termine-progetti-n-788-del-05-06-2020

Pubblicato l'Avviso pubblico del MUR per l'acquisizione e la selezione di proposte progettuali di ricerca di particolare rilevanza strategica finalizzata ad affrontare le nuove esigenze e questioni sollevate dalla diffusione del virus SARS-Cov-2 e dell'infezione Covid-19.

I soggetti ammissibili a presentare le idee progettuali sono le università statali e non statali italiane legalmente riconosciute e gli enti pubblici di ricerca vigilati da Amministrazioni centrali .
Le proposte candidate dovranno riguardare una o più delle seguenti aree:
  • Life Sciences
  • Physics and Engineering
  • Social Sciences and Humanities
Il bando si articola in due fasi:
1)  idee progettuali di durata non superiore a 6 mesi, di costo non inferiore a euro 20.000,00 e non superiore a euro 80.000,00, per la parte a carico del FISR, e finalizzati alla messa a punto di un primo “risultato prototipale” (suscettibile di implementazione).
2) proposte progettuali di sviluppo, di durata non superiore a 6 mesi, di costo non inferiore a euro 50.000,00 e non superiore a euro 150.000,00, per la parte a carico del FISR e finalizzati alla sperimentazione del “risultato prototipale finale” e alla relativa dimostrazione di funzionalità.  
Ciascuna idea progettuale potrà essere presentata da un minimo di 1 a un massimo di 3  soggetti tra i soggetti ammissibili.
Ogni singolo coordinatore (principal investigator) potrà presentare e/o partecipare ad una sola idea progettuale di prima fase.
Non ci sono vincoli al numero di partecipanti per Ateneo.
Le proposte progettuali dovranno avere come obiettivo la definizione di soluzioni di prodotto, metodologiche o di processo, relative al contesto sanitario, sociale, istituzionale, della formazione, giuridico, economico, della inclusione, o produttivo, rispetto ad almeno uno dei seguenti ambiti:
  • risposta all’emergenza, sviluppando soluzioni relative alla fase di espansione della pandemia;
  • gestione della riorganizzazione delle attività e dei processi, sviluppando soluzioni relative alla fase di superamento della pandemia in condizioni di sicurezza;
  • prevenzione del rischio, sviluppando soluzioni volte a contrastare e contenere gli effetti di eventuali future pandemie.
Le domande dovranno essere presentate mediante i servizi dello sportello telematico SIRIO. Non sarà necessario firmare o far firmare la domanda al legale rappresentante o suo delegato. A sportello chiuso il Ministero invierà ai legali rappresentanti dei soggetti proponenti l'elenco delle domande trasmesse per i seguiti di competenza.
I fondi stanziati, a valere sul Fondo Integrativo Speciale per la Ricerca - FISR - ammontano alla somma di euro 21.900.000,00.
La scadenza è alle ore 12.00 del trentesimo giorno  a partire dalla pubblicazione sul sito che è avvenuta il 27 maggio.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Area Supporto alla Ricerca e Trasferimento Tecnologico
Ufficio Promozione e Servizi di Supporto per le Iniziative di Ricerca

Settore Bandi di Ricerca Nazionali e di Ateneo

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002