Organizzazione della Sicurezza delle Unità Produttive

Come occorre formalizzare l'Organizzazione della Sicurezza delle Unità Produttive?

Per ogni Unità Produttiva, come definite dall'art. 2 del D.R. 1457/2015, il Datore di Lavoro è tenuto a formalizzare l'Organizzazione della Sicurezza tramite la redazione, secondo i modelli precompilati disponibili nel seguito, di:

  • Organigramma del Dipartimento
  • Elenco Lavoratori ed equiparati ai fini della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Il Datore di Lavoro  dovrà procedere inoltre, sempre utilizzando i moduli precompilati sotto riportati, alle seguenti attività:

  1. Nomina del/dei Referenti Locali della Sicurezza (il cui numero viene stabilito liberamente dal Datore di Lavoro, a seconda delle necessità operative, si consiglia un massimo di un Referente Locale per edificio. E’ possibile nominare un unico Referente Locale per più edifici)
  2. Individuazione dei Dirigenti e dei Preposti come definiti all'art. 2 del D.R. 1457/2015
  3. Designazione degli Addetti alla Squadra di Emergenza Interna  (cominciando da quelli che hanno già ricevuto la formazione prevista - elenco disponibile a richiesta presso il Settore SSL)
  4. Designazione degli Addetti al Primo Soccorso (cominciando da quelli che hanno già ricevuto la formazione prevista - elenco disponibile a richiesta presso il Settore SSL),  dopo aver richiesto la prevista Idoneità al Centro di Medicina Occupazionale 
  5. Designazione Addetti assistenza Persone diversamente abili, nel numero di 2 addetti per ogni dipendente avente disabilità motorie, ed uno per ogni dipendente avente disabilità sensoriali;
  6. Designazione Coordinatore del Piano di Emergenza (negli edifici in cui l'Unità Produttiva di cui trattasi risulti avere il maggior numero di persone presenti, rispetto alle altre Unità Produttive - Cfr. art 17 comma 3 D.R. 1457/2015).

Le designazioni formali dovranno essere precedute da una comunicazione ai Rappresentanti dei Lavoratori della Sicurezza, effettuata compilando l’apposito modulo “Mod_Consultazione Rappresentanti Lavoratori Sicurezza “ scaricabile sotto.

Le designazioni di cui al punto 1) e 6) avviene tramite accordo con il lavoratore prescelto.
Le designazioni di cui ai punti 3) e 4) potranno essere rifiutate solo a motivo di impedimenti attestati da idonea documentazione medica.
La designazione di cui al punto 5) avviene sentito il Diversamente Abile interessato.


La ratifica delle designazioni non dovrà necessariamente passare per il Consiglio di Dipartimento, ma è facoltà del Datore di Lavoro richiedere una ratifica delle designazioni a tale organo istituzionale.

Per lo svolgimento di tutte le attività di cui i Datori di Lavoro possono richiedere l’assistenza del Settore Salute e Sicurezza sul Lavoro.

Il Settore Salute e Sicurezza mette a disposizione le seguenti Istruzioni operative aggiuntive per la formalizzazione dell'organizzazione per la salute e sicurezza:

 


MODULISTICA

Modulo Consultazione RLS in merito alle designazioni

MODELLI DI DESIGNAZIONE E INDIVIDUAZIONE

 

Di seguito sono riportati i fac simile dei modelli di designazione e individuazione delle figure previste dal D.Lgs 81/08.

Modelli Amministrazione Centrale:

Modelli per i Dipartimenti, Facoltà e Centri

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002