Mercoledì, 11 febbraio 2015

Ricordo di Vittorio Bachelet a 35 anni dal suo sacrificio

Giovedì 12 febbraio, presso l’edifico di Scienze politiche, la Sapienza ha ricordato Vittorio Bachelet, a 35 anni dalla sua tragica scomparsa, con un convegno di studi al quale ha partecipato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
L'incontro è stato organizzato dal dipartimento di Scienze politiche e dal master in istituzioni parlamentari “Mario Galizia”.
Dopo i saluti introduttivi del Rettore Eugenio Gaudio, il direttore del dipartimento di Scienze politiche Fulco Lanchester, ha ricordato il rapporto tra Bachelet e l'Università; sono quindi intervenuti Giuliano Amato, che ha tracciato un ritratto di Bachelet giurista, e Giovanni Legnini, vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, che ha delineato l'attività di Bachelet come vicepresidente del Csm, mentre il tema dell'impegno civile e di quello ecclesiale sono stati affidati alle parole, rispettivamente, di Giuseppe Notarstefano, vicepresidente nazionale dell’Azione Cattolica, e di Marco Fornasiero e Rita Pilotti, presidenti nazionali della federazione universitaria cattolica italiana (FUCI). Ha concluso il convegno Stefano Ceccanti, senatore e docente presso il dipartimento di Scienze politiche.

Vittorio Bachelet, illustre docente della Sapienza, giurista e politico, fu assassinato dalle Brigate Rosse il 12 febbraio 1980 all'interno della facoltà di Scienze politiche. 

 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002