La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

Tasse 2017-2018

Agevolazioni e tasse 2017-2018

La Sapienza taglia le tasse universitarie per 42.000 studenti: la manovra - da più di due milioni di euro - favorisce i redditi più bassi e premia il merito.
Gli interventi attuati da Sapienza, inoltre, estendono ulteriormente le agevolazioni previste dalla legge di stabilità 2017.
Il Ministero dell'università ha attivato una campagna di informazione con un sito dedicato e un video per illustrare le opportunità previste dalla legge (vedi link a destra). Sapienza ha aumentato la soglia dell'esenzione da 13.000 euro a 14.000 euro.

Le novità di quest'anno

Ecco le novità per il 2017-2018 

  • esenzione completa per le matricole e gli iscritti in possesso di particolari requisiti di merito, entrambi con Isee fino a 14.000 euro. Tale soglia è stata aumentata di mille euro rispetto a quanto stabilisce la legge di stabilità 2017 che fissa a 13.000 euri  il tetto per l’esenzione;
  • riduzioni fino al 20% per gli studenti in corso con Isee entro i 40.000 euro – l’anno scorso la soglia era di 30.000 euro;
  • esenzione completa per tutti gli studenti dei corsi di dottorato;
  • azzeramento di altre forme di contributi, come per esempio la tassa di laurea, che non corrispondano a servizi aggiuntivi richiesti dallo studente. 

Sono stati confermati i bonus per i più bravi da usare per l’iscrizione all’anno successivo, l’esenzione per tutto il primo anno per chi si diploma con 100/100, le riduzioni destinate agli immatricolati con voto di maturità pari o superiore a 95/100 e le agevolazioni per le famiglie con più figli iscritti alla Sapienza.

La manovra, da circa più di 2 milioni di euro, è stata resa possibile grazie alle gestione virtuosa dell’Ateneo, nonostante il progressivo calo dei finanziamenti statali. A beneficiare delle riduzioni saranno complessivamente circa 42.000 studenti (2.000 in più rispetto all’anno scorso), circa i due terzi degli studenti in corso.

Il commento del rettore

“L’indicazione del Legislatore a favore delle famiglie in difficoltà economica e dei meritevoli è per noi una conferma del percorso già avviato alla Sapienza due anni fa – spiega il rettore Eugenio Gaudio. – Abbiamo non solo recepito la nuova norma, ma abbiamo voluto ulteriormente rafforzare le misure, grazie alle disponibilità consentite dal Bilancio di Ateneo in attivo, perché il diritto allo studio, sancito dalla nostra Costituzione, sia garantito al più ampio numero di persone possibile”.

Leggi tutte le agevolazioni ed esenzioni

CIASCUNO PAGA IN BASE AL PROPRIO ISEE

Per gli studenti che non ricadono nelle agevolazioni la Sapienza applica un modello che consente a ciascuno studente di determinare l’ammontare delle tasse ridotte rispetto alla misura ordinaria esattamente in ragione del proprio valore Isee per il diritto allo studio universitario (Delibera del Consiglio di Amministrazione 11 giugno 2013).
Tutti gli studenti (ad eccezione di coloro che scelgono l’opzione “non dichiaro”) sono obbligati ad effettuare il calcolo dell’Isee 2017 per il diritto allo studio universitario presso un Caf (Centro di Assistenza Fiscale) oppure in line sul sito dell'Inps. Ricordiamo che il calcolo dell’Isee presso i Caf avviene a titolo gratuito.
Attenzione: per ottenere il valore Isee sono necessarie diverse settimane, pertanto invitiamo a provvedere da subito a richiedere la certificazione. L'Isee va dichiarato necessariamente entro dicembre.

Elenco Caf del comune di Roma

L'Isee determina l’indicatore della condizione economica del nucleo familiare di appartenenza e si dichiara su Infostud al momento della stampa del bollettino delle tasse.
Il Dpcm159/2013 ha introdotto la nuova normativa per il calcolo dell’Isee prevedendo all’art. 8 l’Isee per le prestazione per il diritto allo studio universitario.
L’importo delle tasse è automaticamente calcolato in Infostud a seconda dell'importo Isee dichiarato. Invitiamo gli studenti a verificare la correttezza dei dati dichiarati perché per dichiarazioni Isee non veritiere sono previste sanzioni penali e aministrative.
Le sanzioni si applicano anche se l’importo dichiarato è di poco discordante dall’importo verificato, in quanto la legge prevede solo il caso di dichiarazione falsa o veritiera, a prescindere dall’entità della differenza.

Per facilitare la determinazione dell’importo delle tasse ridotte, su questa pagina sarà disponibile un calcolatore che consentirà di visualizzare l’importo da pagare inserendo il proprio valore Isee.

Importi ordinari per i corsi di laurea e laurea magistrale 2017-2018

Per i corsi di laurea e laurea magistrale l’importo ordinario delle tasse di iscrizione è diversificato in due “Gruppi” che aggregano facoltà o corsi di laurea di tipologia omogenea: i corsi interfacoltà afferiscono alla facoltà che ne curano la gestione amministrativa.

Corsi del primo gruppo
Facoltà di: Economia; Giurisprudenza, Lettere e Filosofia, Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione, Corsi di studio di classe L-19; L-39; LM-85;

Corsi del secondo gruppo
Facoltà di: Architettura, Farmacia e Medicina, Ingegneria civile e industriale, Ingegneria dell'informazione, Informatica e Statistica, Medicina e Psicologia, Medicina e Odontoiatria, Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali.
I Corsi interfacoltà si intendono collocati nella Facoltà capofila (referente ai fini amministrativi).

Le tasse sono articolate in tre rate, per consentire agli studenti di dilazionare il pagamento

CORSI DI STUDIO TOTALE  I RATA II RATA III RATA TASSA REGIONALE
Corsi del I gruppo €2.821 €846 €987 €988 €140
Corsi del II gruppo €2.924 €877 €1.023 €1024 €140
Corso in Infermieristica - Unitelma blended €2.924 €877 €1.023 €1024 €140
Corso in Informatica - Unitelma* €1.600 €800 - €800 €140
Corso in Scienze e tecniche psicologiche in teledidattica Unitelma*  €1.600 €800 - €800 €140
Corsi Consorzio Nettuno* €1200 €600 - €600 €140

*Tali corsi non usutruiscono della riduzione Isee

Tasse per gli studenti con redditi esteri

Gli studenti per i quali non è possibile calcolare l’Isee ai sensi del Dpcm 159 del 2013, art 8, verseranno una tassazione fissa come indicato nela tabella seguente

PROVENIENZA TOTALE I RATA II RATA III RATA TASSA REGIONALE
Paesi in via di sviluppo* €500 €150 €175 €175 €140
Tutti gli altri Paesi €1.000 €300 €350 €350 €140

* Elenco dei Paesi in via di sviluppo di cui al Decreto Miur 16 settembre n. 689

Afganistan, Angola, Bangladesh, Benin, Bhutan, Burkina Faso, Burundi, Cambogia, Central African Republic, Chad, Comoros, Congo Democratic Republic, Djibouti, Equatorial Guinea, Eritrea, Ethiopia, Gambia, Guinea, Guinea Bissau, Haiti, Kenya, Kiribati, Korea Dem. Rep., Lao People's Democratic Republic, Lesotho, Liberia, Madagascar, Malawi, Mali, Mauritania, Mozambique, Myanmar, Nepal, Niger, Rwanda, Sao Tome & Principe, Senegal, Sierra Leone, Solomon Islands, Somalia, South Sudan, Sudan, Tajikistan, Tanzania, Timor-Leste, Togo, Tuvalu, Uganda, Vanuatu, Yemen, Zambia, Zimbabwe.

Gli studenti stranieri regolarmente soggiornanti che dichiarano redditi in Italia, devono fare la dichiarazione Isee 2017 per il diritto allo studio universitario presso un Caf.

SCADENZE

Per chi si iscrive ad anni successivi al primo
Per chi si immatricola a un corso con prova di ingresso per la verifica delle conoscenze

  • prima rata entro il 3 novembre 2017;
  • seconda rata entro il 20 dicembre 2017;
  • terza rata entro il 30 marzo 2018.

Per chi si immatricola a un corso ad accesso programmato

  • prima rata entro la scadenza indicata sul bando che regola l’accesso al corso;
  • seconda rata entro il 20 dicembre 2017;
  • terza rata entro il 30 marzo 2018.

Per chi si immatricola ai corsi di laurea magistrale biennale con verifica dei requisiti e della personale preparazione
Le scadenze variano in base alla data di conseguimento della laurea
Aggiornamenti a riguardo saranno disponibili dopo l'emanazione del Manifesto generale degli studi

Il bollettino dovrà essere stampato dal sistema Infostud.

 

IMPORTI PER LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE MEDICHE E NON MEDICHE E PER IL CORSO DI LAUREA A STATUTO SPECIALE IN INGEGNERIA AEROSPAZIALE

Prima rata Seconda rata Totale Tassa regionale
€ 613,00 €655,00 € 1.268,00 € 140,00

Per le tutte le Scuole di specializzazione non è prevista l’applicazione dell’Isee. Le scadenze di pagamento saranno rese note successivamente sulla pagina web delle Scuole sul sito dell’Università, essendo correlate allo svolgimento delle prove concorsuali ed al superamento dell’esame annuale.

IMPORTI PER LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DELLE PROFESSIONI LEGALI

Prima rata Seconda rata Totale Tassa regionale
€808,00 €980,00 €1.788,00 € 140,00

Per le tutte le Scuole di specializzazione non è prevista l’applicazione dell’Isee. Le scadenze di pagamento saranno rese note successivamente sulla pagina web delle Scuole sul sito dell’Università, essendo correlate allo svolgimento delle prove concorsuali ed al superamento dell’esame annuale.

IMPORTI PER I MASTER DI I E II LIVELLO

Le tasse di iscrizione ai Master variano a seconda del Corso prescelto e sono indicate, unitamente alle scadenze, nel relativo bando di concorso. Questi corsi non usufruiscono di riduzioni in base all’Isee.