Domenica, 25 giugno 2017

ISTITUZIONALE - La Sapienza saluta Stefano Rodotà

La Sapienza ricorda Stefano Rodotà con una cerimonia che si terrà lunedì 26 giugno alle ore 11.00 nell'aula 101 della Facoltà di Giurisprudenza dove il feretro sarà portato dalla camera ardente allestita a Montecitorio. Docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo renderanno omaggio alla figura e al pensiero del grande giurista e docente dell'Ateneo scomparso.
Costituzione, democrazia, privacy e rete sono stati da sempre al centro degli studi di Rodotà che è stato docente ordinario di Diritto civile, punto di riferimento nel dibattito accademico e culturale; nel suo lungo impegno civile e istituzionale è stato più volte parlamentare e primo presidente dell'Autorità garante per la protezione dei dati personali.
"In qualità di rettore della Sapienza - dichiara Eugenio Gaudio - amo ricordare Stefano Rodotà soprattutto come professore, un professore che ha saputo interpretare con coerenza e impegno straordinari i principi costituzionali, facendo dell’insegnamento una missione al servizio dei giovani a cui non ha mai fatto mancare ascolto e consigli. Per questo motivo era amato e rispettato dai suoi studenti che lo saluteranno, insieme a tutta la comunità universitaria, nella Facoltà dove per tanti anni ha insegnato”.
Alla cerimonia interverranno il rettore della Sapienza  Eugenio Gaudio, il preside della Facoltà di Giurisprudenza Paolo Ridola,  il professore di Diritto civile Guido Alpa e il professore Diritto costituzionale Gaetano Azzariti.
 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002