rovine di Arslantepe

Arslantepe diventa Patrimonio Unesco

Giovedì 9 febbraio l’evento per celebrare i risultati degli archeologi Sapienza

Il sito archeologico di Arslantepe in Turchia, scavato dagli archeologi di Sapienza da ben 62 anni, entra ufficialmente nelle liste Unesco del Patrimonio mondiale dell’umanità. Giovedì 9 febbraio 2023, dalle 9.30 alle 17.00, presso l’aula Odeion dell’Edificio di Lettere, si terrà Arslantepe 2023: past, present and future of a new Unesco World Heritage Site. 62 years of Sapienza's archaeological research in South-eastern Türkiye, un evento di celebrazione del risultato raggiunto, alla presenza della rettrice Antonella Polimeni, dell’Ambasciatore di Türkiye e delle alte cariche dei ministeri dei Beni culturali e degli Affari esteri dei due paesi.

In concomitanza con la giornata, nell’atrio della Facoltà di Lettere e filosofia verrà allestita anche una mostra fotografica, che sarà visitabile per due settimane.

Lo scavo e le ricerche nel sito, portate avanti in piena collaborazione con la Direzione Generale per i Beni culturali e i Musei della Repubblica di Türkiye, sono finanziate dalla Sapienza e dal Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale.

L’antico complesso palatino, riportato alla luce dai nostri archeologi, riveste un’importanza mondiale, sia per l’ottimo stato di conservazione, sia perché ha permesso di comprendere le dinamiche della nascita di uno dei primi sistemi statali al mondo, datato al IV millennio a.C.

Per ulteriori informazioni sulla giornata, si rimanda al programma.

Allegati
Martedì, 24 gennaio 2023

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002