Occhio colorato, illustrazione dalla locandina dell'iniziativa

Bruno Lisi, opere. Una mostra alla Sapienza dedicata all'artista romano

Dal 12 gennaio fino al 4 febbraio presso il Museo Laboratorio Arte Contemporanea sono esposte una selezione di opere dell’artista, dall’inizio degli anni Sessanta fino alla sua morte. Dal 12 gennaio fino al 25 febbraio, presso il Museo dell’Arte Classica, è allestita Segno aperto, mostra realizzata da Lisi allo Studio d’arte contemporanea Pino Casagrande nel 2003. Le mostre saranno aperte dal lunedì al sabato

Il Polo Museale Sapienza promuove nelle sedi del Museo dell’Arte Classica e del Museo laboratorio di Arte contemporanea una mostra dedicata alle opere di Bruno Lisi, dai primi anni Sessanta all’anno della sua morte nel 2012.

Dal 12 gennaio fino al 4 febbraio presso il Museo Laboratorio Arte Contemporanea sono esposte una selezione di opere dell’artista dall’inizio degli anni Sessanta fino alla sua morte. Dal 12 gennaio fino al 25 febbraio, presso il Museo dell’Arte Classica è allestita Segno apertomostra realizzata da Lisi allo Studio d’arte contemporanea Pino Casagrande nel 2003. Le mostre saranno aperte dal lunedì al sabato, dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

Il percorso espositivo, che segna la collaborazione scientifica tra il Dipartimento di Storia antropologia religioni arte spettacolo e il Dipartimento di Studi europei americani e interculturali, sarà accompagnata da un catalogo che presenta la ricerca artistica di Lisi attraverso i testi di Camilla Boemio, Patrizia Ferri, Francesca Gallo, Francesco Moschini, Marcello Venturoli, Marisa Volpi.

Ogni sabato, alle ore 16.00, sarà possibile seguire una visita guidata gratuita alle due mostre. La visita ha inizio al Museo laboratorio di Arte Contemporanea. La prenotazione alla visita guidata è prevista in loco, fino a esaurimento posti.

Il Museo dell’Arte Classica inoltre ospiterà, a partire dalla seconda settimana di febbraio, anche una sezione di eventi paralleli dal titolo : il Mondo Nuovo: The Contemplative Edge, che Camilla Boemio affianca e pone in relazione con la personale di Bruno Lisi. Il 4 febbraio alle ore 17:00 l’artista Greig Burgoyne dialogherà con il Museo dell’Arte Classica e con un gruppo di artisti e di studenti si confronteranno con una serie di gesti ed articolazioni che riflettono il movimento delle figure scultoree della collezione del museo.  Come secondo appuntamento il 18 Febbraio alle ore 17:00  avrà luogo la video installazione immersiva St Sebastian: Plague Memory dell'artista inglese Mathew Emmett, una performance audiovisiva che riflette sulla ricerca umana di rifugio e protezione di fronte alla paura e alla violazione.

Per accedere al percorso espositivo bisogna essere in possesso del green pass, avere compilato il modulo per l'autocertificazione, in base alle procedure di accesso alle sedi universitarie adottate dalla Sapienza per il contrasto alla pandemia da COVID-19 e prenotare online.

Prenotati alla mostra Bruno Lisi, opere

Procedure di accesso

Mercoledì, 19 gennaio 2022

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002