Art. 49 - ABBREVIAZIONI DI CORSO


1.   E’ possibile ottenere una abbreviazione di corso a seguito di passaggio ad altro corso di studio della Sapienza (art. 10), a seguito di trasferimento da altra Università (art. 44), a seguito di riconoscimento esame dopo rinuncia agli studi (art. 48), a seguito di riconoscimento esami dopo la decadenza (art. 34), a seguito di un cambio di ordinamento (art. 38), all’atto di una nuova immatricolazione, per chi risulta già in possesso di un titolo di studio italiano o estero (art. 17) o, come previsto dal Regolamento Didattico di Ateneo, per chi ha terminato un Master o un Corso di perfezionamento. Per questi ultimi due casi sono riconoscibili massimo 12 Cfu.

2.    Chi è in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero dovrà inviare la domanda di abbreviazione seguendo le modalità previste dall’articolo 17, commi 2 e 3, del presente Regolamento entro e non oltre il mese di gennaio. Alla domanda dovranno essere allegati, oltre ai documenti necessari per l’immatricolazione (vedi articolo 16 punto 4), copia dei programmi dettagliati per ogni singola disciplina, indicanti le ore di attività didattica e teorico-pratica previste per il conseguimento del titolo straniero, con timbro originale dell’università e traduzione in lingua italiana (per questo documento non è necessaria la traduzione giurata).

3.    Gli altri studenti dovranno inviare la domanda alla segreteria amministrativa studenti alla quale afferisce il proprio corso di studio.

4.    Termine e modalità di presentazione della domanda Per chi ha un titolo di studio italiano, la domanda in bollo va presentata on line entro 15 giorni dalla data dell‘iscrizione (cioè pagamento della prima rata) inviando un ticket alla segreteria con le modallità indicate sul sito di ateneo, alla pagina Modulistica studenti. Nella domanda va richiesta “la valutazione del percorso formativo pregresso, ai fini dell’abbreviazione di corso”. Prima di presentare la domanda è necessario verificare su Infostud che risulti caricato il proprio documento di identità (sezione Profilo>documenti personali).

5.    Valutazione del percorso formativo e variazione dell’anno di corso. La struttura didattica del corso, dopo la valutazione della carriera pregressa, definirà l’anno di corso a cui ci si potrà iscrivere, in base al numero di esami riconoscibili e la segreteria amministrativa effettuerà la variazione. 
In caso di iscrizione ad un corso di laurea magistrale biennale non possono essere oggetto di abbreviazione di corso né la laurea di primo livello né, in caso di laurea di ordinamento ante D.M. 509/99, gli esami che siano stati utilizzati per soddisfare la verifica dei requisiti.

6.    Variazione dei contributi di iscrizione. A seguito della modifica dell’anno di corso deliberata dalle strutture didattiche e del gruppo di contribuzione a cui appartiene il nuovo corso, il sistema potrebbe produrre un conguaglio sull'importo dei contributi di iscrizione che sarà applicato sulle rate successive.

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma