Art. 42 - ESAMI DI PROFITTO EXTRACURRICULARI EX ART. 6 DEL R.D. N. 1269/38

 

1.    Due insegnamenti all’anno. Lo studente iscritto a Corsi di laurea, laurea magistrale, in aggiunta agli insegnamenti previsti per il conseguimento del titolo di studio cui aspira, può iscriversi, per ciascun anno accademico, al massimo a due insegnamenti attivi, cioè presenti nell’offerta formativa dell’a. a. 2020-2021, di altri Corsi di studio di pari livello e di medesimo ordinamento della Sapienza. Tali esami non concorrono al raggiungimento dei Cfu previsti per il conseguimento del titolo e non fanno media, ma sono solo aggiunti alla carriera dello studente.

2.    Vincoli.

a)    gli studenti iscritti a corsi di laurea possono sostenere esami ex art. 6 previsti per Corsi di laurea magistrale a ciclo unico, che non siano previsti in anni successivi a quelli al quale lo studente è iscritto;

b)    in nessun caso è ammessa la frequenza ed il sostenimento degli esami di profitto degli insegnamenti dei Corsi di laurea magistrale di durata biennale da parte di studenti iscritti a Corsi di laurea di durata triennale; 

c)    è vietata la frequenza ed il sostenimento degli esami di profitto degli insegnamenti dei Corsi di laurea di durata triennale da parte di studenti iscritti a Corsi di laurea magistrale di durata biennale, se non preventivamente autorizzati dalle competenti strutture didattiche; 

d)    non è ammessa la frequenza e il sostenimento degli esami di profitto di insegnamenti erogati in teledidattica da parte di studenti iscritti a corsi di studio erogati in didattica frontale;

e)    il sostenimento di esami ex art. 6 del R.D. n. 1269/38 deve avvenire anche nel rispetto delle regole previste dai singoli Corsi di studio, pertanto gli studenti - prima di presentare la domanda - devono verificare i regolamenti didattici del proprio corso e del corso presso il quale sono impartiti gli insegnamenti di cui vuole sostenere gli esami.

3.    Crediti da acquisire prima degli esami extracurriculari. Le delibere del Senato accademico del 30 novembre 2010 e del 14 dicembre 2010 hanno stabilito che per sostenere esami ex art.6 (la tabella è valida per i corsi di laurea, magistrali biennali e magistrali a ciclo unico o a percorso unitario):

  • gli studenti iscritti al 1° anno devono aver acquisito almeno 6 crediti nel corso di appartenenza (per alcuni corsi di laurea tale valore è elevato a 18 crediti)
  • gli studenti iscritti al 2° anno devono aver acquisito almeno 36 crediti nel corso di appartenenza; 
  • gli studenti iscritti al 3° anno devono aver acquisito almeno 72 crediti nel corso di appartenenza; 
  • gli studenti iscritti al 4° anno devono aver acquisito almeno 108 crediti nel corso di appartenenza; 
  • gli studenti iscritti al 5° anno devono aver acquisito almeno 144 crediti nel corso di appartenenza.

I crediti devono essere acquisiti al momento della presentazione della domanda.

4.    Studenti fuori corso. Gli studenti iscritti fuori corso possono sostenere esami ex. art.6 purché abbiano conseguito i crediti previsti per l’ultimo anno di iscrizione in corso, in base alla durata prevista per il proprio corso di studi, come specificati al precedente comma 3 (es. uno studente di un corso di laurea triennale deve aver acquisito almeno 72 crediti, uno studente di un corso di laurea magistrale almeno 36 crediti ecc…).

5.    Come e quando presentare la domanda. La domanda può essere presentata solo dopo aver acquisito i crediti indicati al comma 3 dal proprio indirizzo di posta elettronica istituzionale all’indirizzo mail della propria Segreteria amministrativa, utilizzando il modulo “Domanda” (senza applicare il bollo) disponibile sul sito di Ateneo nella pagina Modulistica studenti. Prima di presentare la domanda è necessario verificare su Infostud che risulti caricato il proprio documento di identità valido (sezione Profilo>Dati personali>Documenti personali).

6.    Nota per i corsi in Medicina e Chirurgia e per il corso in Odontoiatria e protesi dentaria. Gli studenti che intendono presentare domanda per insegnamenti relativi ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia o in Odontoiatria e protesi dentaria, oltre a presentare domanda presso la Segreteria amministrativa di competenza si devono rivolgere anche alla Segreteria didattica del corso di laurea relativo agli insegnamenti che intendono frequentare e dei quali intendono sostenere gli esami, per essere inseriti negli elenchi degli studenti frequentanti. Dopo aver effettuato il passaggio di corso a Medicina e Chirurgia o Odontoiatria e protesi dentaria (a seguito di superamento del concorso), gli studenti non possono più usufruire delle sessioni di recupero dell’anno accademico precedente per sostenere gli esami ex art.6 eventualmente mancanti.

7.    Deroga per i laureandi. I laureandi Sapienza che intendono iscriversi ad un corso di laurea magistrale biennale possono presentare domanda per sostenere gli esami di profitto di cui al presente articolo, anche in deroga al numero di esami previsti per ciascun anno indicati al comma 1 del presente articolo solo ai fini dell’acquisizione dei crediti che soddisfano i requisiti di accesso alla laurea magistrale biennale.

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma