Emergenza Coronavirus - Indicazioni per studenti e personale in mobilità

In linea con le indicazioni fornite dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), si ritiene opportuno ricordare a tutti coloro che sono attualmente all’estero o che stanno per partire per una qualsiasi mobilità internazionale di iscriversi sul sito del MAECI gestito dall'Unità di Crisi “Dove siamo nel mondo” (https://www.dovesiamonelmondo.it/public/cultura), indicando chiaramente i dati richiesti: nominativi, città/paese, università di destinazione, recapiti aggiornati e periodo di permanenza.

È anche possibile scaricare l’App “Unità di Crisi” per ricevere notifiche durante i transiti nelle aree più a rischio e aggiornamenti in tempo reale su eventuali situazioni di pericolo, ovunque nel mondo queste si verifichino.

Mobilità su programmi di scambio per studio e/o tirocinio aa. 2019-2020 e 2020-2021 - aggiornamenti

Sulla scorta di tutte le indicazioni fin qui diffuse dalla Commissione Europea, dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire (da ultimo con nota 4/2020 del 19.6.2020) e dal MUR, tenuto conto della situazione attuale e della necessità di configurare uno scenario sostenibile per la gestione di tutte le mobilità in entrata e in uscita per studio e/o tirocinio a partire dal prossimo a.a. 2020-2021, il Senato Accademico, nella seduta del 7 luglio, e il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 21 luglio 2020, hanno approvato le seguenti linee operative:

Studenti in uscita 2020-2021 (ivi incluse le mobilità 2019-2020 sospese e/o annullate e rinviate causa COVID-19)

  • la modalità di partecipazione dovrà adeguarsi alle indicazioni fornite dalle università ospitanti (mobilità fisica, virtuale o blended);
  • la mobilità blended dovrà concludersi con un periodo di attività in presenza all’estero (mobilità fisica); qualora l’attuale situazione emergenziale non consentisse di completare la mobilità con un periodo di attività fisica all’estero, sarà ritenuto eleggibile anche un intero periodo di mobilità virtuale;
  • durante il periodo di mobilità virtuale al partecipante non sarà riconosciuto alcun contributo di mobilità;
  • per i periodi di mobilità fisica sarà possibile riconoscere “il relativo contributo unitario spettante per i giorni effettivi di mobilità svolti in presenza”.

Le mobilità 2019-2020 sospese e/o annullate e rinviate al 2020-2021, dovranno essere portate a termine entro il 31 maggio 2021.
I prolungamenti delle mobilità 2019-2020 saranno corrisposti nei limiti degli importi ammessi dall’Agenzia Nazionale e del budget complessivamente disponibile.

Studenti in entrata 2020-2021
Sarà consentita la frequenza alle attività didattiche in presenza o in modalità mista (blended) con le stesse modalità previste per gli studenti iscritti in Sapienza, previa registrazione presso gli uffici Erasmus di Facoltà, salvo diverse misure di forza maggiore eventualmente messe in atto dalla Commissione Europea e dall’Ateneo.

Rimborso delle spese straordinarie sostenute per “causa di forza maggiore"
Si sta procedendo con le verifiche dell’ammissibilità/conformità della documentazione caricata sulla pagina personale ai fini del rimborso delle spese straordinarie sostenute per “causa di forza maggiore” (vd. sezione “Indicazioni generali per il Rimborso”).  Al termine delle verifiche, si procederà a richiedere l’autorizzazione all’Agenzia Nazionale Erasmus + Indire per poter procedere poi al rimborso.

Causa di forza maggiore

Si intende per "forza maggiore": qualsiasi situazione o evento imprevedibile ed eccezionale, indipendente dalla volontà delle parti, che impedisca di adempiere a uno o più obblighi nell’ambito della Convenzione, non attribuibile a colpa o negligenza di una di esse.

Indicazioni generali per il rimborso  [aggiornamento del 23.07.2020]

Nella pagina personale dello studente è stata creata a metà maggio una nuova sezione: “Emergenza COVID-19”.

Tramite questa sezione si è reso possibile documentare la situazione della mobilità internazionale (ad esclusione degli studenti che hanno già portato a termine la mobilità)  al pine di poter procedere alla eventuale richiesta di rimborso di spese sostenute per causa di forza maggiore legate all’emergenza.
Il termine di compilazione si è chiuso il 16 giugno 2020.
Saranno prese in considerazione le richieste di rimbors
o degli studenti che hanno annullato/interrotto/posticipato la mobilità per causa di forza maggiore.
Una volta verificata la documentazione caricata nella pagina personale, l’Area per l’Internazionalizzazione provvederà a richiedere la consegna della documentazione originale, con modalità e termini che saranno comunicati individualmente, anche in base alla normativa vigente in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica (per appuntamento a sportello).

Per mobilità annullate (durata 0 giorni) saranno rimborsabili:

  • Costi di alloggio (caparre, soggiorno anticipato, ec.) corredati di documentazione giustificativa in originale (scontrini, ricevute, etc.)
  • Costi di viaggio (aerei, treni, etc.) corredati di documentazione giustificativa in originale (scontrini, ricevute, etc.) –  NOTA BENE: per ottenere il rimborso occorrerà avere esperito preventivamente il tentativo di rimborso dal vettore, invano, o da compagnie assicurative con le quali si sia stipulata un’assicurazione di viaggio
  • Altri costi (assicurazione, visti, etc.) corredati di documentazione giustificativa in originale (scontrini, ricevute, etc.)

Ai rimborsi si potrà procedere solo alle condizioni di cui sopra, previa autorizzazione dell’Agenzia Nazionale Erasmus + e nei limiti dello stanziamento di bilancio destinato alle relative attività.

Per mobilità interrotte saranno rimborsabili:

  • Copia attestato (Attendance/Traineeship certificate) rilasciato dall’Istituzione ospitante con indicazione delle date di inizio e di fine mobilità - NOTA BENE: queste non potranno essere autocertificate)
  • Costi di alloggio (caparre, soggiorno anticipato, etc.) corredati di documentazione giustificativa in originale (scontrini, ricevute, etc.)
  • Costi di viaggio (aerei, treni, etc.) corredati di documentazione giustificativa in originale (scontrini, ricevute, etc.) – NOTA BENE: per ottenere il rimborso occorrerà avere esperito preventivamente il tentativo di rimborso dal vettore, invano, o da compagnie assicurative con le quali si sia stipulata un’assicurazione di viaggio
  • Altri costi (assicurazione, visti, etc.) corredati di documentazione giustificativa in originale (scontrini, ricevute, etc.)

Ai rimborsi si potrà procedere solo alle condizioni di cui sopra, previa autorizzazione dell’Agenzia Nazionale Erasmus + e nei limiti dello stanziamento di bilancio destinato alle relative attività.

Lo studente dovrà restituire l’importo eccedente rispetto all’anticipo già ricevuto se:

  • non intende continuare la propria mobilità;
  • non accetta di svolgere le attività didattiche in modalità “distance learning”;
  • non deve sostenere ulteriori costi collegati a cause di forza maggiore

 

 

 

 

 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002