locandina dellevento

Presentazione del Centro di eccellenza Dtc Lazio

Lunedì 22 ottobre, nell'Aula magna del Palazzo del Rettorato, verrà presentato il Centro di eccellenza Distretto tecnologico per i beni culturali del Lazio. La nuova realtà raggruppa, oltre alla Sapienza, 8 tra i principali organismi di ricerca presenti nella regione e si configura come la più importante aggregazione di know how nel settore di riferimento a livello europeo

Lunedì 22 ottobre, nell'Aula magna del Palazzo del Rettorato, verrà presentato il Centro di eccellenza Distretto tecnologico per i beni culturali del Lazio. La nuova realtà raggruppa, oltre alla Sapienza, 8 tra i principali organismi di ricerca presenti nella regione e si configura come la più importante aggregazione di know how nel settore di riferimento a livello europeo.

Al progetto partecipano, come partner fondatori, tutte le università pubbliche del Lazio (Sapienza, in qualità di capofila, Tor Vergata, Roma Tre, Tuscia, Cassino e Lazio meridionale), oltre agli enti di ricerca Cnr, Enea e Infn. Il finanziamento della Regione Lazio – 6 milioni di euro in tre anni – prevede una prima fase per un milione e mezzo di euro dedicata all’attivazione del Centro, allo svolgimento di progetti di alta formazione, di ricerca e trasferimento tecnologico, alla creazione dell’anagrafe e dell’osservatorio sulle competenze e sulle risorse territoriali del Dtc Lazio. La seconda fase sarà sostenuta con una dotazione di 4,5 milioni di euro.

Il progetto offrirà corsi di alta formazione, master di primo e secondo livello, corsi per l’apprendimento permanente, mooc disponibili gratuitamente, nell'ambito della gestione dei beni culturali.

I progetti di ricerca che prendono vita grazie al Centro sono inizialmente tre:
  • Sismi: tecnologie per il miglioramento della sicurezza e la ricostruzione dei centri storici in area sismica;
  • Ecodigit: ecosistema digitale per la fruizione e la valorizzazione dei beni e delle attività culturali della regione Lazio;
  • Adamo: tecnologie di analisi diagnostica e monitoraggio per la conservazione e il restauro dei beni culturali.
Allegati
Giovedì, 15 febbraio 2018

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002