SCIENZE DEL TESTO DAL MEDIOEVO ALLA MODERNITA': FILOLOGIE MEDIEVALI, PALEOGRAFIA, STUDI ROMANZI.

Identificativo : 
30097
Tipo offerta formativa : 
Dottorato
Anno accademico : 
2018/2019
Posti : 
5
Numero di borse : 
4
Numero di borse finanziate da enti : 
0
Numero di borse finanziate da consorzi : 
0

Criteri di valutazione

Progetto, prova scritta e prova orale verranno valutati secondo la seguente griglia di valutazione: 1. Progetto (max 30 punti): a) Chiarezza, completezza e competenza nell’esposizione degli obiettivi, delle metodologie e dei potenziali risultati (10 punti) b) Originalità e contenuto innovativo (10 punti) c) Pertinenza del progetto con gli obiettivi formativi del dottorato e sua fattibilità nei 3 anni del corso. (10 punti) Il Progetto di Ricerca va presentato all'atto della prova scritta. 2. Prova Scritta (max 60 punti) (a) Conoscenza e competenza della tematica oggetto della prova (20 punti) (b) Capacità di esposizione e chiarezza nell’elaborazione (20 punti) (c) Completezza descrittiva e recenti acquisizioni sul tema oggetto della prova (20 punti) 3. Prova orale (max 30 punti) Alla prova orale vengono ammessi i candidati che abbiano conseguito la votazione di almeno 40/60 sulla prova scritta. Durante la prova orale verranno approfonditi e chiariti aspetti riguardanti l’elaborato scritto e il progetto di ricerca presentato, e verranno verificate le conoscenze disciplinari e il possesso degli essenziali strumenti di ricerca nella singola area di competenza designata dal candidato. La prova orale si intende superata se il candidato ha ottenuto la votazione di 40/60 (progetto di ricerca + prova orale). Il punteggio minimo complessivo per l’ammissione al dottorato di ricerca è di 80/120. INDICAZIONI PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROVA La prova scritta sarà volta a verificare il possesso di competenze indispensabili per un avvio alla ricerca nei settori interessati. In particolare: FILOLOGIE MEDIEVALI: Si verificherà l’acquisizione da parte del candidato degli strumenti di base che consentano lo studio analitico dei testi mediolatini; ovvero dei testi scritti nei volgari medievali di area romanza o germanica, con particolare attenzione all'epoca della loro prima formazione e sviluppo. Per il mediolatino si verificherà l'acquisizione di competenze sicure a proposito (1) della lingua latina nel Medioevo; (2) della critica del testo mediolatino, delle sue procedure e delle sue problematiche specifiche; (3) dei principali fatti della storia culturale e letteraria del Medioevo; (4) degli strumenti bibliografici fondamentali della disciplina. Verrà inoltre verificata la capacità di analizzare e commentare un testo letterario, inquadrandolo nelle condizioni storiche e culturali della sua epoca. Per la filologia germanica si verificherà l'acquisizione di competenze sicure a proposito (1) delle lingue e letterature medievali di area germanica (gotico, nordico, inglese, alto e basso tedesco, frisone), e del superstrato germanico in Italia; (2) della storia e tradizione dei testi relativi e delle problematiche specifiche relative al loro studio; (3) dei principali fatti della storia culturale e letteraria del Medioevo germanico; (4) degli strumenti bibliografici fondamentali della disciplina. Verrà inoltre verificata la capacità di analizzare e commentare un testo letterario o di lingua, inquadrandolo nelle condizioni storiche e culturali della sua epoca. Per la filologia e le letterature romanze medievali si verificherà l'acquisizione di competenze sicure a proposito: (1) delle lingue e letterature romanze medievali (antico-francese, provenzale, italiano, portoghese e galego-portoghese, spagnolo); (2) della storia e tradizione dei testi romanzi e delle problematiche specifiche relative al loro studio; (3) dei principali fatti della storia culturale e letteraria del Medioevo romanzo; (4) degli strumenti bibliografici fondamentali della disciplina. (5) Conoscenza del latino. Verrà inoltre verificata la capacità di analizzare e commentare un testo letterario o di lingua, inquadrandolo nelle condizioni storiche e culturali della sua epoca. PALEOGRAFIA GRECA E LATINA Si verificherà l’acquisizione da parte del candidato degli strumenti di base necessari a conseguire il pieno possesso dei metodi di indagine e delle problematiche disciplinari della paleografia latina e greca, con competenze negli ambiti della ricerca scientifica e secondariamente della conoscenza, tutela, valorizzazione dell'ingente patrimonio italiano di testimonianze manoscritte. Si valuterà il possesso degli strumenti di base che renderanno possibile il conseguimento della capacità di: (1) trascrivere, datare e localizzare testimonianze scritte; (2) risolvere problemi di attribuzione della scrittura a singole mani e di riconoscimento di autografi; (3) considerare le ricadute interdisciplinari – codicologica, filologica, linguistica, storico-artistica, archeologica, storica - connesse al lavoro paleografico e alla singola specifica ricerca, per giungere a elaborare una ‘lettura’ formalmente corretta delle testimonianze studiate e della loro collocazione nell'ambiente storico e sociale che le ha generate. STUDI ROMANZI Per la loro particolare impostazione specificamente comparatistica (su scala sia sincronica sia diacronica), gli studi romanzi integrano nella direzione del Moderno settori scientifico disciplinari prossimi quali quelli delle lingue e delle letterature romanze moderne. Si verificherà dunque l’acquisizione da parte del candidato della padronanza di strumenti critici e conoscitivi aggiornati che consentano di elaborare ricerche specialistiche nell'ambito della letteratura e della linguistica romanza moderna e contemporanea nonché delle aree culturali e disciplinari che ad esse possano riferirsi; e della formazione di competenze: a) nel quadro della storia e della periodizzazione della letteratura, con la messa a fuoco dei problemi relativi alle epoche principali b) nell'analisi dei testi, e della loro tradizione e fortuna, prospettata alla luce delle metodologie critiche più aggiornate c) nel raccordo con le teorie della letteratura, con le altre letterature, con le scienze umane, con le arti; d) nell'indagine sulle problematiche linguistiche, viste tanto nella loro specificità comunicativa quanto nelle loro valenze letterarie.

Obiettivi formativi

Il dottorato costituisce un centro di ricerca avanzata e di formazione per giovani ricercatori unico in Italia, che raccoglie studiosi impegnati in ricerche sulla genesi e la storia delle lingue e delle tradizioni letterarie dell’Europa medievale – latina e greca, romanza e germanica - sulle culture scritte che tali tradizioni hanno conservato e trasmesso, e sulla formazione e lo sviluppo delle lingue e letterature di ambito romanzo nell’età moderna e contemporanea in Europa e nel continente americano. Il collegio docenti raccoglie una équipe, unica in Italia per consistenza e varietà di interessi, di studiosi di paleografia greca e latina, di filologia, letteratura e linguistica mediolatina, germanica, romanza, con interessi e linee di ricerca che vanno dall’italiano al francese, al provenzale, al portoghese, allo spagnolo, alle letterature ispano-americane. L'unicità della tradizione scientifica e accademica rappresentata nel collegio rende questo dottorato un riferimento culturale sul piano internazionale per la conoscenza della storia culturale europea e per le letterature nate in America dal contatto tra l’Europa e le culture originarie di quel continente. Il dottorato ambisce a riunire i principali studiosi italiani impegnati in tali discipline, e ad attrarre giovani studiosi dall'Europa, dagli Stati Uniti e dall’America Latina, verso una formazione scientifica che in Sapienza ha sia le sue origini sia un indiscusso centro di eccellenza. SETTORI ERC: SH5_2 Theory and history of literature, comparative literature SH5_3 Philology and palaeography; historical linguistics

Prove di esame - scritto

Giorno: 17/9/2018 Ora: 09:00 Aula: IV, Facoltà di Lettere e Filosofia Indirizzo: Piazzale Aldo Moro, 5

Prove di esame - orale

Giorno: 20/9/2018 Ora: 09:00 Aula: Laboratorio Arata, Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali, Facoltà di Lettere e Filosofia Indirizzo: Piazzale Aldo Moro, 5

Commissione

Membri effettivi

Prof. Paolo Chiesa - Universita' degli Studi di Milano
Prof. Paolo Canettieri - Sapienza Università di Roma
Prof.ssa Maddalena Signorini - Universita' degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Membri supplenti

Prof. Andrea Del Lungo - Sapienza Università di Roma
Prof. Beltran Vicente - Sapienza Università di Roma
Prof. Daniele Bianconi - Sapienza Università di Roma

Curricula

a) PALEOGRAFIA E SCIENZE DEL TESTO MEDIEVALE E ROMANZO

Dipartimento
Studi europei, americani e interculturali
Contatti telefonici

+39 0688378087

Coordinatore

Nadia Cannata (nadia.cannata@uniroma1.it)

Staff

Luana Rizzolo

Graduatoria

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002