Borse accordi bilaterali

💻 WEBINAR INFORMATIVO
Vuoi conoscere i dettagli sulla mobilità extra-UE? Hai domande o dubbi su un programma in particolare?

Partecipa ai webinar informativi che si terranno nelle seguenti date:
- 22 settembre 2021 ore 10.30 in italiano, ore 14.30 in  lingua inglese
- 20 ottobre 2021 ore 10.30 in italiano, ore 14.30 in  lingua inglese
- 24 novembre 2021 ore 10.30 in italiano, ore 14.30 in  lingua inglese
- 14 dicembre 2021 ore 10.30 in italiano, ore 14.30 in  lingua inglese
Per partecipare è necessario registrarsi al Google form disponibile qui: https://forms.gle/KnpERZ6Cjih5jEsV8 entro 2 giorni prima dell'evento. Il link al webinar sarà inviato ai registrati il giorno prima del webinar. Sarà possibile registrarsi solo al primo webinar disponibile in ordine cronologico.

Ti aspettiamo!

 

IMPORTANTE - Per le opportunità di mobilità attualmente disponibili, consultare la sezione BANDI

 

Grazie ai fondi erogati dal Ministero dell’Università e Ricerca (MUR), Sapienza ogni anno offre ai propri studenti di laurea triennale, magistrale e dottorato (purché privi di borsa), la possibilità di beneficiare di una borsa di studio per trascorrere un periodo all’estero, per sostenere esami o fare ricerca tesi, in una delle oltre 200 istituzioni extra-UE con le quali sono in vigore accordi bilaterali.

La caratteristica saliente della mobilità, basata su un accordo bilaterale tra Sapienza e l’istituzione straniera, consiste nel vantaggio reciproco (tanto per chi parte, quanto per chi arriva nel nostro Ateneo) della totale esenzione dal pagamento delle tasse di iscrizione presso l’Università ospitante e del completo riconoscimento delle attività svolte all’estero.

 

Candidatura e destinazioni

Per accedere alle borse di studio per la mobilità extra-UE nel quadro degli accordi bilaterali è necessario candidarsi a un bando di selezione.
I bandi sono gestiti direttamente dalle singole Facoltà a cui afferiscono gli accordi bilaterali e sono normalmente pubblicati in primavera
(v. sezione "Bandi aperti" di questa pagina o visita la sezione "Amministrazione trasparente" del sito web di Ateneo.)

L’elenco delle Università ospitanti organizzate per Facoltà, è disponibile qui 

Sono da considerarsi per la propria facoltà di appartenenza anche le destinazioni che presentano la dicitura "Sapienza/Facoltà". Gli accordi "Sapienza" sono invece aperti a tutte le facoltà dell'Ateneo e bandibili a discrezione della Facoltà.

Ti invitiamo inoltre a mettere ‘Mi piace’ alla nostra pagina Facebook Sapienza Study Abroad e a seguire @sapienzastudyabroad su Instagram per rimanere sempre aggiornato! 

Bandi

Facoltà di Medicina e Psicologia - mobilità USA e Colombia: Bando [scadenza 30.09.2021]
Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale - mobilità varie sedi: Bando [scadenza 08.10.2021]

 

    Bandi scaduti:
    Facoltà di Farmacia e Medicina - mobilità varie sedi: Bando [scadenza 12.07.2021]

    Facoltà di Lettere e Filosofia - mobilità America Latina: Bando [scadenza 18.03.2021]
    Facoltà di Lettere e Filosofia - mobilità Giappone: Bando [scadenza 05.02.2021]
    Facoltà di Ingegneria dell'informazione, Informatica, Statistica - mobilità extra-UE: Bando [scadenza 03.06.2021]
    Facoltà di Lettere e Filosofia
    - mobilità Messico: Bando [scadenza 10.05.2021]
    - mobilità Taiwan: Bando [scadenza 24.04.2021]
    Facoltà di Architettura - mobilità varie sedi: Bando [scadenza 17.05.2021]

    Archivio bandi anni precedenti

    Riconoscimento mobilità

    Lo svolgimento di un periodo di studio all’estero, tanto per esami quanto per ricerca tesi, è finalizzato al conseguimento di crediti (CFU) e al riconoscimento degli stessi nel proprio percorso formativo. Il numero minimo di crediti da far riconoscere al rientro dalla mobilità è di 12 CFU, anche nel caso di mobilità per ricerca tesi.

    È pertanto necessario compilare, prima della partenza, un learning agreement (LA) o progetto di studio, nel quale si inseriscono gli esami che si intende svolgere all’estero e che si vuole far riconoscere in Sapienza. L’approvazione del LA è a cura dei RAM – Responsabili Accademici per la Mobilità. Il RAM sarà responsabile anche del processo di convalida che dovrà essere completato al rientro dalla mobilità.

    Il riconoscimento dei crediti conseguiti all'estero è pienamente garantito dal Regolamento per la mobilità studentesca disponibile qui

    Importi delle borse di studio

    A partire dall'a.a. 2020-2021, la borsa di studio erogata dall’Area per l’Internazionalizzazione – Settore Mobilità extra UE e Accordi Didattica Internazionale (ARI) è pari a 700€ netti al mese per i primi 5 mesi di mobilità. A partire dal 6° mese di mobilità, l’importo è fissato a 500€ netti al mese, come da delibera del Consiglio di Amministrazione n. 182/21 del 27.05.2021

    La borsa di studio sarà corrispondente alla durata effettiva e continuativa della mobilità, attestata dai certificati di arrivo e partenza rilasciati dall’Università ospitante nel rispetto del calendario accademico e nei limiti dei mesi borsa assegnati.

    La durata della mobilità non potrà essere inferiore a 3 mesi (90 giorni) e non superiore a 12 mesi (2 semestri consecutivi).

    Per durate superiori ai 3 mesi, è riconosciuto l’intero contributo mensile a partire dal 16° giorno di permanenza presso l’Università ospitante. Il conteggio dei giorni trascorsi presso l’Università ospitante sarà effettuato in modo automatico dall’applicativo di gestione della mobilità, che terrà in considerazione la durata di ogni mese come avente 30 giorni e non quella solare.

    Non saranno erogati contributi per mobilità di 7, 8 e 9 mesi.

    La seguente tabella riassume i contributi corrispondenti alla durata della mobilità:

           Mesi assegnati

    Permanenza minima

    Importo totale

    3 mesi

    90 giorni

    2100€

    4 mesi

    3 mesi e 16 giorni

    2800€

    5 mesi

    4 mesi e 16 giorni

    3500€

    6 mesi

    5 mesi e 16 giorni

    4000€

    10 mesi

    9 mesi e 16 giorni

    6000€

    11 mesi

    10 mesi e 16 giorni

    6500€

    12 mesi

    11 mesi e 16 giorni

    7000€

     
    È consentito fruire del contributo soltanto UNA volta per ciascun ciclo di studio e la borsa non è cumulabile con altri contribuiti.

    Come viene erogata la borsa?

    La borsa viene erogata in 2 rate. La prima, corrispondente al 70% dell’importo, entro 60 giorni dalla firma del contratto, e la seconda al rientro, a saldo dell’effettiva durata della mobilità. Il saldo sarà accreditato solo se la documentazione richiesta e descritta nel contratto sarà consegnata integralmente entro i termini previsti dal contratto stesso.

    [sezioni dedicate al personale docente e tecnico-amministrativo]

    Gestione della mobilità

    Per conoscere:

    • la procedura da seguire relativamente alla pubblicazione di bandi di selezione per la mobilità extra-UE nel quadro degli accordi bilaterali e la consequenziale gestione degli studenti in uscita

    • le competenze degli uffici e del personale, accademico ed amministrativo, preposto al corretto svolgimento dell’intera procedura

    si prega di consultare:

    Entrambi i manuali sono indirizzati a personale docente e amministrativo e, solo per consultazione, agli studenti.

    Sottoscrizione degli accordi bilaterali

    Un accordo bilaterale di mobilità studenti è un accordo firmato tra Sapienza Università di Roma e un’istituzione situata di fuori dalla UE e finalizzato allo scambio di studenti di laurea triennale, magistrale e dottorato per motivi di studio e/o ricerca tesi.

    La proposta e conseguente negoziazione di un nuovo accordo può essere avviata, per il tramite dell’Area per l’Internazionalizzazione – Settore mobilità extra-UE e accordi didattica internazionale, o da un docente di Sapienza oppure dall’istituzione straniera interessata. Per poter essere firmato, un accordo bilaterale di mobilità studenti è preferibile che abbia un responsabile accademico di riferimento in Sapienza. Non sono accolte richieste di attivazione di accordi bilaterali per la mobilità studenti da parte degli studenti stessi.

    L’accordo ha per Sapienza una durata illimitata. Tuttavia, l’istituzione partner può richiedere di specificarne la scadenza, che normalmente varia tra i 3 e i 5 anni.

    L’accordo può essere a firma del Preside di Facoltà oppure della Rettrice, a seconda della volontà di ambo le parti, Sapienza ed istituzione partner, di garantire maggiore o minore flessibilità ai flussi di studenti in entrata e in uscita. La firma dell’accordo a livello di Facoltà restringe la mobilità alle discipline di competenza della stessa, mentre la firma a livello di ateneo e, quindi, della Rettrice, favorisce la mobilità degli studenti in entrata ed in uscita per tutte le discipline.

    L’accordo di mobilità studenti, i cui modelli a firma del Preside di Facoltà e della Rettrice, sono disponibili nella sezione “Allegati”, può essere firmato anche in assenza di un pre-vigente accordo quadro tra Sapienza e l’istituzione partner, a meno che non sia proprio quest’ultima ad esigere che venga previamente sottoscritto un accordo quadro. In tal caso è necessario avviare la procedura con il Settore Accordi internazionali. Solo contestualmente o successivamente alla conclusione dell’iter per la firma dell’accordo quadro sarà, quindi, possibile sottoscrivere l’accordo di mobilità studenti.

    Prima di avanzare una proposta di nuovo accordo si consiglia di verificare l’elenco degli accordi attivi (si veda bacchetta “Candidatura e destinazioni”) e di prendere contatti con il Settore mobilità extra-UE e accordi didattica internazionale per le verifiche di dettaglio.

    La sottoscrizione di un accordo di mobilità studenti dà la possibilità agli studenti Sapienza, previa procedura di selezione, di beneficiare di una borsa di studio. Maggiori informazioni sono disponibili consultando le Linee Guida per la gestione dei bandi e della mobilità outgoing nel quadro di accordi bilaterali.

    Non sono previste borse di studio da parte di Sapienza per gli studenti in entrata dalle istituzioni partner.

    Le borse di studio per gli studenti in uscita vengono finanziate in parte grazie al Fondo Giovani, sezione integrante del FFO del MUR, ed in parte grazie a fondi del bilancio di Ateneo. Il MUR, nel calcolare ogni anno l’importo del Fondo Giovani da assegnare al singolo ateneo, si basa sul numero di crediti conseguiti e poi effettivamente riconosciuti allo studente al momento del proprio rientro dal periodo di mobilità all’estero. L’indicatore è pari ad almeno 12 CFU riconosciuti per ciascuno studente.

    Attenzione: L’attivazione di un accordo bilaterale di mobilità studenti comporta la gestione degli studenti incoming e outgoing. Si raccomanda la lettura delle FAQ in allegato prima di procedere alla negoziazione.

    Area per l'Internazionalizzazione

    Settore Mobilità Extra-UE e Accordi didattica internazionale

    Capo settore
    Graziella Gaglione
    Staff
    Martina Vizzani

    T (+39) 06 4969 0423
    T (+39) 06 4969 0425

    Orari di ricevimento:
    Lun-Mer-Ven (su appuntamento)

    Sedi

    Città universitaria
    Palazzina Tumminelli
    (CU007) 
    secondo piano

    Viale dell'Università, 36
    00185 Roma

    © Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002