Erasmus+ Staff Mobility for Training

 
Il Programma Erasmus+ della Commissione europea sostiene fino al 2020 tutte le iniziative europee nel campo dell’istruzione e della formazione. Tra le opportunità di formazione finanziate vi è quella della mobilità per il personale tecnico-amministrativo (Staff Mobility for Training) che rappresenta un’importante opportunità di formazione professionale. L’azione offre l’opportunità di svolgere una breve esperienza presso un Istituto di istruzione superiore in uno dei Paesi partecipanti al Programma, come da lista consultabile alla pagina:

http://www.erasmusplus.it/erasmusplus/paesi-partecipanti/

Sapienza, nell’ottica di rafforzare l’internazionalizzazione, anche attraverso la mobilità del personale tecnico-amministrativo, ha inserito questa attività   tra le azioni del Piano strategico integrato 2017-2019.

La formazione (Staff Mobility) può avvenire sia per mezzo di un periodo di affiancamento da realizzarsi in autonomia presso uffici analoghi a quelli di afferenza, sia con la frequenza di eventi formativi organizzati da altre università europee su tematiche attinenti all’attività lavorativa del candidato. Obiettivo della formazione è il trasferimento di competenze, l’acquisizione di capacità pratiche e l’apprendimento di buone prassi da parte dei beneficiari. A tale scopo, l’attività di mobilità e formazione Staff Mobility for Training potrà essere inserita nel curriculum del dipendente (modulo U-GOV “Competenze e formazione”).

Per informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi a:

•Area per l’Internazionalizzazione: Settore Erasmus staffmobility@uniroma1.it,  tel. 06 49690436.
•Area Organizzazione e sviluppo: Settore Formazione Personale Tecnico e Amministrativo

settoreformazione@uniroma1.it, tel. 06 49912117.

Modalità

La Staff Mobility può essere effettuata secondo le seguenti modalità:

Job-shadowing: formazione tramite affiancamento lavorativo presso un ufficio di un’altra università europea che svolge attività lavorative attinenti al proprio ruolo. L’attività si pone come un'occasione per acquisire competenze, tecniche e metodi da applicare concretamente nell'attività lavorativa e per favorire lo scambio di esperienze e buone pratiche; inoltre stimola l’uso delle lingue straniere, il lavoro di gruppo e di collaborazione fra colleghi. Per effettuare l’esperienza di job-shadowing è necessario individuare autonomamente l’organizzazione ospitante e concordare un programma giornaliero dettagliato;

Staff Mobility Week: eventi di formazione promossi da Atenei europei, generalmente focalizzati su argomenti specifici, la cui partecipazione è vincolata alla presentazione di una candidatura, secondo determinate scadenze. La lista degli Atenei promotori è disponibile sul sito IMOTION: http://staffmobility.eu/.

Richieste mobilità e Modulistica

I Responsabili di struttura, per l'attivazione delle procedure relative al personale da loro selezionato, dovranno inviare entro e non oltre il 2 aprile 2019 all’Area per l’Internazionalizzazione e all’Area Organizzazione e Sviluppo - agli indirizzi staffmobility@uniroma1.it e settoreformazione@uniroma1.it -  la seguente documentazione:


Lettera di presentazione (Allegato n. 1);

Modulo di candidatura (Allegato n. 2);

Moduli annessi all’Allegato n. 2 in base ad una delle casistiche sottostanti:
• In caso di candidatura SENZA accettazione ateneo straniero: Lettera motivazionale,

•In caso di candidatura CON accettazione ateneo straniero: Work plan preliminare - Letter of acceptance.
Le richieste inviate fuori dai termini e incomplete non consentiranno l’accesso alla selezione

Criteri e scadenze

Con la circolare del 5.03.2019 n. 20845 sono stati definiti i criteri di Ateneo per la partecipazione al Programma.

Le candidature verranno valutate dall’Amministrazione tenendo conto dei requisiti stabiliti annualmente dall’Agenzia Erasmus+/INDIRE Italia e sulla base dei seguenti criteri, in ordine di priorità:

1. Candidato in possesso, in fase di candidatura, del “Work Plan preliminare - Letter of Acceptance" con accettazione della sede estera,
2. Candidato che partecipa per la prima volta al Programma Erasmus + Staff Mobility e, in subordine, candidato che ha effettuato il minor numero di mobilità nell’ultimo triennio;;
3. Impatto dell’esperienza formativa sull’attività svolta e coerenza tra la propria attività lavorativa e l’attività formativa proposta;
4. Candidato che afferisce ad un settore o struttura accademica che ha ospitato staff incoming.
5. Dato anagrafico, favorendo il candidato più giovane.

Il “Work Plan preliminare - Letter of Acceptance" dovrà essere allegato alla candidatura entro la scadenza prevista per il 2 aprile 2019; in caso contrario il candidato sarà considerato senza sede.

In particolare, non sarà possibile autorizzare 2 partecipanti a fruire della mobilità per la stessa sede e nello stesso periodo, salvo diversa valutazione da parte dell’Amministrazione relativa a peculiari condizioni della mobilità proposta.

Contributi e durata

Il finanziamento a copertura delle spese di viaggio, vitto e alloggio, è assicurato dai fondi assegnati dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire e da Sapienza. I contributi finanziari sono assegnati esclusivamente per periodi di formazione all’estero di durata compresa tra un minimo di 2 e un massimo di 5 giorni (ai quali si possono aggiungere 2 giorni di viaggio).

Ai sensi del vigente Regolamento missioni di Ateneo il contributo finanziario può essere corrisposto secondo due modalità alternative, da richiedersi in fase di autorizzazione della missione:
rimborso a piè di lista: le spese di mobilità, relativamente ai costi di viaggio, vitto e soggiorno sono rimborsate sulla base delle spese documentate e certificate e della documentazione richiesta dal programma Erasmus+ (Attendance certificate e Mobility Agreement), nel rispetto degli importi previsti dal Regolamento Missioni,
rimborso forfettario: in alternativa al rimborso a piè di lista, il dipendente può fare richiesta, in fase di autorizzazione, di rimborso del trattamento alternativo di missione, nei limiti di importo previsti dal suddetto Regolamento Missioni, in aggiunta alle spese di viaggio.

Si raccomanda di attenersi rigorosamente alle disposizioni vigenti all’interno di Sapienza in materia di missioni, segnalando, altresì, che le richieste incomplete non consentiranno l’attivazione del percorso di mobilità. Eventuali eccezioni dovranno essere documentate nei modi e nei termini previsti dal Regolamento Missioni.

Il termine per la fruizione del periodo di formazione all’estero è il 30 settembre 2019.

Esiti selezione

Al termine della valutazione, i partecipanti alla mobilità e i relativi Responsabili di struttura riceveranno una comunicazione via e-mail relativa all’esito della selezione.

Gli stessi saranno invitati a fornire riscontro, in merito all’accettazione della mobilità, entro 5 giorni lavorativi dall’invio della comunicazione. La mancata osservanza del suddetto termine verrà considerata come rinuncia. Qualora il partecipante assegnatario non sia in possesso di “Work Plan preliminare” – con accettazione da sede estera” avrà a disposizione 45 giorni per individuare l’Ateneo ospitante, a partire dalla data di comunicazione dell’assegnazione della mobilità, pena la decadenza del diritto a fruirne.

In caso di eventuali rinunce da parte dei beneficiari, si darà corso allo scorrimento delle graduatorie. I candidati idonei che subentreranno entro 5 giorni dovranno presentare il modulo di accettazione al medesimo Ufficio, con le stesse modalità sopra indicate.

NEWS: Graduatoria

Richieste mobilità e Modulistica

Le richieste di Staff Mobility for Training dovranno essere assolutamente corredate di (per compilare i seguenti form:  "apri", "visualizza", "modifica contenuto") ),


Eventuali eccezioni dovranno essere documentate nei modi e nei termini previsti dal Regolamento missioni emanato con D.R. n. 1354/2019 del 20 marzo 2019.

Contributi

Ai sensi del Regolamento missioni  vigente, il contributo finanziario può essere corrisposto secondo due modalità alternative, richieste in fase di autorizzazione della missione, come segue:


- Rimborso a piè di lista: le spese di mobilità, relativamente ai costi di viaggio, vitto e soggiorno sono rimborsate sulla base delle spese documentate e certificate, nel rispetto degli importi previsti dal Regolamento Missioni.

- Rimborso forfettario: in alternativa al rimborso a piè di lista, il beneficiario può fare richiesta, in fase di autorizzazione, di rimborso del trattamento alternativo di missione, nei limiti di importo previsti dal suddetto

Prima di partire

I beneficiari sono tenuti a consegnare le richieste corredate della modulistica prevista (vedi sezione "Richieste mobilità e Modulistica") entro e non oltre 20 giorni prima della partenza al Settore Erasmus (Area per l’Internazionalizzazione  - Palazzina Tuminelli, II piano, Piazzale Aldo Moro, 5 - 00185 Roma). Inoltre, con modalità da concordare, i beneficiari dovranno firmare l'Accordo finanziario di Mobilità Erasmus+ e inviare il “Mobility Agreement Staff Mobility for Training”.

Durante il soggiorno

Prima del rientro il beneficiario deve far compilare all'Istituzione partner ospitante l'Attendance certificate for training n cui si certifica la durata della Staff mobility

Al rientro

Al rientro i beneficiario, al fine di ottenere la liquidazione della missione, deve consegnare al Settore Erasmus la Domanda di liquidazione  (per la compilazione "apri", "visualizza", "modifica contenuto") e  i giustificativi relativi alle spese sostenute per il viaggio, in caso di richiesta di rimborso forfettario.

In caso di rimborso a piè di lista il beneficiario dovrà consegnare anche  tutti i documenti giustificativi delle spese sostenute. Si ricorda che il rimborso delle spese avviene dietro presentazione dei documenti in originale, secondo quanto previsto dal Regolamento Missioni.
Inoltre il beneficiario è tenuto a consegnare al Settore Erasmus  l'Attendance certificate for training) e a compilare il questionario online predisposto dalla Commissione Europea.
Si invitano i beneficiari a consegnare i giustificativi di spesa e la documentazione Erasmus+  entro i 15 giorni successivi al rientro.

 

 
 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002