Erasmus+ - Mobilità docenti


Disposizioni emergenza Covid 

In seguito al protrarsi dell’emergenza internazionale legata alla pandemia da Covid-19,  il  termine di attuazione del Progetto Erasmus a.a. 2020/2021 è stato prorogato al 30.09.2022 .

Le mobilità che erano state pianificate come attività in presenza e che non potranno essere ripianificate, a causa delle misure di contrasto al contagio da COVID-19 e delle restrizioni alle mobilità, potranno essere svolte interamente in modalità “virtuale” e saranno considerate eleggibili. Ove possibile, al periodo di attività virtuale dovrà fare seguito un periodo di mobilità fisica in presenza se e quando le condizioni lo permetteranno. Nel caso in cui i partecipanti non possano completare la mobilità con un periodo di mobilità fisica, sarà ritenuto eleggibile anche un intero periodo di mobilità virtuale.

In termini di finanziamento durante il periodo di mobilità “virtuale” al partecipante non sarà riconosciuto alcun contributo relativo al supporto individuale e al viaggio

Solo nel caso in cui il partecipante dovesse concludere la mobilità in presenza, potrà ricevere il relativo contributo unitario spettante per i giorni effettivi di mobilità svolti in presenza. 

Il Programma Erasmus+ – Staff Mobility for Teaching (STA) permette a docenti e ricercatori universitari di trascorrere un periodo di docenza o docenza e formazione all'estero presso un Istituto d'Istruzione Superiore di uno dei Paesi partecipanti al Programma Erasmus+, titolari di ECHE, con gli obiettivi di:

• offrire ai docenti occasioni di aggiornamento e crescita professionale
• arricchire la gamma ed i contenuti dei corsi
• promuovere lo scambio di competenze ed esperienze sulle metodologie didattiche.


Per maggiori informazioni
Area per l’Internazionalizzazione - Settore Erasmus

06 4969 0430 - int. 30430
06 4969 0438 - int. 30438
teachingmobility@uniroma1.it

Destinatari

Al Programma Erasmus+ STA sono ammesse le seguenti categorie di docenti:
• professori di I e II fascia,
• ricercatori di tutte le tipologie.
Si ricorda che per i ricercatori la partecipazione è possibile solo nel caso in cui il contratto stipulato dagli interessati con Sapienza copra il  periodo di mobilità  e preveda la possibilità di effettuare missioni all’estero.

Attività, borse di mobilità

Le mobilità sono assegnate esclusivamente per effettuare un periodo di docenza o docenza e formazione all'estero, nell'ambito di un programma di mobilità concordato,  presso una delle sedi partner con cui le Facoltà di afferenza hanno stipulato accordi inter-istituzionali Erasmus+ (verificare preventivamente con il Responsabile Amministrativo Erasmus di Facoltà)

Nel caso in cui il docente che effettua la mobilità non sia promotore dell’accordo, dovrà essere autorizzato dal promotore dello scambio.

Di seguito le attività ammissibili:
- mobilità per docenza:
da un minimo di  2 giorni (+ eventuali 2 giorni di viaggio); con un minimo di 8 ore di insegnamento per settimana e massimo 30 giorni (viaggio incluso)
- mobilità combinata: (formazione abbinata alla docenza):
da un minimo di 2 giorni (+ eventuali 2 giorni di viaggio); con un minimo di 4 ore di insegnamento per ogni settimana di permanenza.In linea con gli obiettivi della nuova agenda dell’UE per l'istruzione superiore, relativi al rilancio di un insegnamento di qualità, la mobilità combinata ha lo scopo di intensificare il sostegno strategico assicurato attraverso Erasmus + ai docenti dell'insegnamento superiore per aiutarli a sviluppare competenze pedagogiche nuove ed innovative e competenze nell'elaborazione di piani di studio rilevanti per il mondo del lavoro.

Tabelle calcolo ore insegnamento e/o formazione

Criteri

Con delibere n. 253/18 del Senato Accademico e n. 351/18 del Consiglio di Amministrazione, assunte rispettivamente in data 18.9.2018 e in data 25.9.2018, sono stati definiti i criteri di Ateneo per la partecipazione al Programma, nel rispetto della disciplina comunitaria:

1. riconoscere la priorità alle richieste avanzate da docenti nell’ambito di accordi per i quali sia attiva anche la mobilità degli studenti, allo scopo di favorire l’incremento della partecipazione di studenti a programmi di studio all’estero grazie alla migliore collaborazione che la Staff Mobility for Teaching crea tra i proponenti degli accordi;
2. favorire le richieste di docenti che si rechino per la prima volta in mobilità, allo scopo di assicurare la partecipazione del maggior numero possibile di docenti;
3. limitare la durata della mobilità a 30 giorni (viaggio incluso), suddivisi in un numero massimo di 3 missioni per ogni docente, allo scopo di garantire opportunità di finanziamento ad un maggior numero di docenti;
4. riconoscere le ore di docenza, effettuate all’estero, che potranno essere inserite nell’autocertificazione dell’attività didattica e di servizio agli studenti, purché regolarmente attestate dall’Ateneo partner, ai sensi delle Linee guida relative al regolamento sull’attribuzione, autocertificazione e verifica delle attività didattiche e di servizio agli studenti da parte dei professori e dei ricercatori (approvate dal Senato Accademico nella seduta del 20.09.2016, delibera n. 232/16).

Contributi

Ai sensi del Regolamento missioni  vigente, il contributo finanziario può essere corrisposto secondo due modalità alternative, richieste in fase di autorizzazione della missione, come segue:
- Rimborso a piè di lista: le spese di mobilità, relativamente ai costi di viaggio, vitto e soggiorno sono rimborsate sulla base delle spese documentate e certificate, nel rispetto degli importi previsti dal Regolamento Missioni.

- Rimborso forfettario: in alternativa al rimborso a piè di lista, il docente può fare richiesta, in fase di autorizzazione, di rimborso del trattamento alternativo di missione, nei limiti di importo previsti dal suddetto Regolamento Missioni, in aggiunta alle spese di viaggio.

Sono previsti inoltre contribuiti comunitari per i docenti con esigenze speciali: per informazioni contattare il Settore Erasmus.

Riepilogo procedura

I docenti dovranno 

  • Contattare il Settore Erasmus tramite e-mail (teachingmobility@uniroma1.it)  per richiedere l'assegnazione della mobilità Staff Mobility for Teaching previa verifica con il Referente Amministrativo Erasmus di Facoltà della presenza dell’accordo con la sede di destinazione prescelta. Il Settore avrà cura di controllare l'ammissibilità della stessa e in caso provvederà a chiedere della documentazione aggiuntiva
  • Inviare la "Scheda dati" al Settore Erasmus che redigerà l' "Accordo per la mobilità Erasmus" e il "Mobility Agreement Staff Mobility for Teaching";

A causa dell'emergenza Covid alcune procedure potrebbero momentaneamente non essere previste in presenza. Gli uffici forniranno debita comunicazione agli interessati.

in caso di mobilità in presenza (o mobilità fisica)
  • Trasmettere:
  1. Il modulo di "Richiesta autorizzazione missione”, per il solo periodo di mobilità fisica, corredato delle eventuali preventive dichiarazioni e debitamente firmato, oltre che dal richiedente e dal Responsabile della struttura di appartenenza, anche dal RAD (per la verifica di competenza della conformità al Regolamento missioni). La domanda sarà sottoposta alla firma del Direttore dell'Area per l'Internazionalizzazione per  l'autorizzazione all’utilizzo dei fondi,
  2. Il "Mobility Agreement Staff Mobility for Teaching";
  • Firmare l'Accordo finanziario per la mobilità Erasmus.

Si precisa che le missioni dei partecipanti al Programma Erasmus+ dovranno essere preventivamente autorizzate dal Direttore del Dipartimento di afferenza come definito dalla circolare n. 0066728 del 25/07/2019.

Le richieste dovranno pervenire al Settore Erasmus (Area per l’Internazionalizzazione  - Palazzina Tumminelli, II piano, Piazzale Aldo Moro, 5 - 00185 Roma), entro e non oltre 30 giorni prima della partenza,
Le richieste inviate fuori dai termini e incomplete non consentiranno l’attivazione del percorso di mobilità.

in caso di mobilità virtuale

Trasmettere:

  • Il nulla osta del Direttore/Responsabile della struttura di afferenza,
  • Il "Mobility Agreement Staff Mobility for Teaching" debitamento compilato e firmato dall'Ateneo partner.
in caso di mobilità “blended 

Trasmettere:

  • Il Mobility Agreement Staff Mobility for Teaching" per l'intero periodo debitamente compilato e firmato dall'ateneo partner,

Per la sola parte di mobilità in presenza - o “fisica”,

Per la sola parte di mobilità in virtuale:

  •  Il nulla osta del Direttore/Responsabile della struttura di afferenza.

Durante la mobilità

Prima del rientro, o del termine dell’attività di docenza virtuale,  il docente deve far compilare all'Istituzione partner ospitante l'Attendance certificate for teaching o l'Attendance certificate for teaching and training in cui si certifica la durata della Staff mobility per insegnamento o docenza e formazione.

Al termine della mobilità

Al rientro, il docente che avesse effettuato una mobilità in presenza, dovrà presentare e far firmare nei modi e nei termini previsti dal Regolamento, la domanda di liquidazione della missione al Responsabile Amministrativo Delegato di Dipartimento della struttura di afferenza che dovrà verificare la conformità della richiesta alle disposizioni contenute nel citato Regolamento e sottoporla al Direttore del Dipartimento.
Il modulo di liquidazione, corredato di tutti i giustificativi di spesa e delle preventive autorizzazioni, ove resesi necessarie,dovrà essere consegnato in originale all’Area per l’internazionalizzazione per la successiva autorizzazione alla liquidazione a valere sui fondi dedicati.

Si precisa che in sede di liquidazione dovranno essere consegnati presso il Settore Erasmus:

domanda di liquidazione:

eventuali ulteriori dichiarazioni aggiuntive;

- "Attendance certificate for teaching" o l' "Attendance certificate for teaching and training";

- giustificativi fiscali originali in busta chiusa e, a parte,  l'elenco dei giustificativi contenuti nella busta a firma del docente beneficiario. 

In caso di mobilità virtuale il docente dovrà solo inviare al Settore Erasmus - "Attendance certificate for teaching" o l' "Attendance certificate for teaching and training".

 

Area per l'Internazionalizzazione

Settore Erasmus

Capo Settore
Tiziana De Matteis

 

Lingue parlate
Italiano/Inglese

Telefoni
(+39) 06 4969 0430
(+39) 06 4969 0438

Mail

teachingmobility@uniroma1.it

 

Sedi

Città universitaria
Palazzina Tumminelli (CU007)
Secondo piano
Ingresso da
Viale dell'Università, 36

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002