Addetto Squadra di Emergenza Interna - Addetto Diversamente Abili

Questa pagina è dedicata a coloro che ricoprono il ruolo dell'Addetto alla Squadra di Emergenza Interna di Ateneo e di Addetto all'assistenza dei Diversamente Abili durante le emergenze

ASEI

Sono definiti Addetti alla Squadra di Emergenza Interna di Ateneo i Lavoratori, appositamente designati, che sono stati specificamente formati e addestrati a gestire l'emergenza nell'edificio e che hanno partecipato a specifici corsi di formazione antincendio secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

Gli ASEI vengono designati dal Datore di Lavoro secondo le modalità previste dalla procedura: P001_C - Organizzazione della Sicurezza dei Centri di Spesa

Gli addetti alla squadra di emergenza interna hanno il compito di effettuare, ciascuno in base alle proprie competenze, alla formazione ricevuta e ai mezzi a disposizione, il primo intervento in caso di emergenza fino all’arrivo del Soccorso pubblico, e, in caso di evacuazione, di coadiuvare le persone presenti nel raggiungimento del luogo sicuro.
In particolare:

  • si attivano per una tempestiva richiesta di soccorso, chiamando i numeri di emergenza interni ed, eventualmente, i soccorsi esterni;

  • intervengono immediatamente, anche con l’eventuale aiuto delle persone presenti, pur senza recare pregiudizio alla propria e altrui incolumità, per circoscrivere l’evento e per mettere in sicurezza l’area (ad esempio disattivando le apparecchiature, chiudendo le valvole del gas, allontanando le sostanze combustibili presenti, ecc.) fino all’eventuale arrivo dei soccorsi esterni;

  • in caso di incendio, operano per spegnere il principio d’incendio con i mezzi a loro disposizione e sulla base della formazione e delle istruzioni ricevute, pur senza mettere a repentaglio la propria e l’altrui sicurezza;

  • danno disposizioni per far allontanare dalla zona di pericolo gli eventuali infortunati o persone in difficoltà;

  • in caso di pericolo grave e immediato o di allarme evacuazione, gestiscono le operazioni di sfollamento delle persone presenti, indicando i percorsi da seguire per raggiungere le uscite di sicurezza più vicine;

  • prestano aiuto a persone in difficoltà;

  • in caso di evacuazione, verificano che nei locali dell’area di propria competenza non sia rimasto nessuno;

  • presidiano gli accessi all’edificio vietando l’ingresso ai non addetti alle operazioni di soccorso;

  • si mettono a disposizione del soccorso pubblico (VVF, Emergenza sanitaria, ecc.) per fornire loro le necessarie indicazioni sull’emergenza in atto.

Cosa devono conoscere:

  • i numeri di emergenza interni;

  • i numeri dei soccorsi pubblici

  • l’ubicazione delle uscite di emergenza e dei punti di raccolta dell’edificio;

  • l’ubicazione degli impianti e dei presidi per l’estinzione degli incendi;

  • l’ubicazione dei locali tecnici, dei quadri di piano e delle valvole di intercettazione generali dei fluidi (gas, acqua, ecc.);

  • i punti di accesso dei mezzi di soccorso pubblico;

  • le aree a rischio specifico presenti all’interno dell’edificio;

  • le tecniche di intervento in caso di emergenza (utilizzo dell’estintore, operazioni per disattivare le utenze, ecc.);

  • la procedure di intervento in caso di emergenza previste nel presente piano.

ADA

E’ personale che ha ricevuto una formazione specifica sulle procedure di emergenza e sulle tecniche di assistenza alle persone diversamente abili in caso di emergenza. Sono designati in funzione al numero di persone diversamente abili presenti nell’edificio e al tipo di disabilità (n. 1 addetto per persona con ridotta capacità sensoriale e n. 2 addetti per persona con ridotta capacità motoria).

Gli ADA vengono designati dal Datore di Lavoro secondo le modalità previste dalla procedura P001_C - Organizzazione della Sicurezza dei Centri di Spesa.

Cosa fanno:

  • supportano le persone diversamente abili loro assegnate, presenti nella struttura, durante le operazioni di sfollamento;

  • partecipano attivamente e danno assistenza all'evacuazione dell'edificio.

Cosa devono conoscere:

  • i numeri di emergenza interni;

  • i numeri dei soccorsi pubblici (VVF, Emergenza sanitaria, ecc.);

  • l’esatta ubicazione della persona diversamente abile cui sono assegnati;

  • l’ubicazione delle uscite di emergenza e dei punti di raccolta dell’edificio più vicini al locale della persona assistita;

  • le tecniche di assistenza delle persone diversamente abili, in caso di emergenza.

FORMAZIONE

Gli ASEI ricevono la formazione prevista per legge per gli Addetti alla gestione dell'emergenza, erogata direttamente dai Vigili del fuoco.

Detta formazione prevede un corso iniziale di 16h, con esame finale, ed un aggiornamento quinquennale di 8h con prova finale.

Gli ASEI inoltre, assieme con gli ADA, partecipano ai corsi di formazione organizzati dagli Uffici della sicurezza, nonché agli incontri di formazione preliminari a ciascuna prova di evacuazione.

La procedura di riferimento per la formazione di ASEI e APSA è la P010_C - Formazione Lavoratori.

 

 


W004.6 rev 00 del 15.12.2019

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002