Formazione insegnanti, iniziale e in servizio

Sapienza organizza e promuove iniziative di collaborazione con le scuole di tutti gli ordini e gradi, per la formazione in ingresso e in servizio degli insegnanti.

Formazione iniziale degli insegnanti per la scuola secondaria di primo e secondo grado

Il sistema di formazione e accesso al ruolo dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado è stato ridefinito dal DL n. 36/2022, convertito in legge n. 79/2022, che ha modificato il D.lgs. 59/2017 (testo aggiornato)

Secondo i riferimenti normativi su citati, il nuovo sistema di formazione, abilitazione e reclutamento della scuola secondaria di I e II grado prevede:

  • l'acquisizione di crediti formativi obbligatori per accedere alle diverse classi di concorso nel percorso di studi universitari
  • un percorso universitario e accademico abilitante di formazione iniziale
  • un concorso pubblico nazionale
  • un periodo annuale di prova in servizio.

In attuazione di tale nuova normativa, il DPCM del 4 agosto 2023, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 25 settembre 2023, ha definito i Percorsi universitari e accademici abilitanti di formazione iniziale degli insegnanti per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il DPCM prevede l’attivazione di percorsi da 60 CFU, 30 CFU e 36 CFU.

I percorsi abilitanti di formazione iniziale per cui Sapienza ha presentato richiesta di accreditamento sono i seguenti:

A011 - DISCIPLINE LETTERARIE E LATINO
A012 - DISCIPLINE LETTERARIE NEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO
A019 - FILOSOFIA E STORIA
A022 - ITALIANO, STORIA, ED. CIVICA, GEOGRAFIA NELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
A026 - MATEMATICA
A027 - MATEMATICA E FISICA
A028 - MATEMATICA E SCIENZE
A050 - SCIENZE NATURALI, CHIMICHE E BIOLOGICHE
AB24 - LINGUA E CULTURE STRANIERE NEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO (INGLESE)

Tali percorsi sono in via di definizione per quanto riguarda l'effettiva attivazione, le tempistiche, i piani di studio e le procedure di ammissione.
Gli aggiornamenti e le ulteriori informazioni, comprese quelle di dettaglio relative alle modalità di iscrizione, calendario e orari, disponibilità posti, ecc., saranno tempestivamente pubblicati su questa pagina.

 PF60 - Percorso 60 cfu 

In caso di esito positivo dell'accreditamento saranno attivati, per tutte le suddette classi di concorso, i percorsi da 60 CFU di cui all'allegato 1 del DPCM 4 agosto 2023.
Potranno accedere ai percorsi per il conseguimento di 60 CFU:

- coloro che sono in possesso di una laurea magistrale o di una magistrale a ciclo unico coerente con le classi di concorso per l’insegnamento;
- coloro che sono iscritti a un corso di laurea magistrale coerente con le classi di concorso per l’insegnamento;
- coloro che sono iscritti a un corso di laurea magistrale a ciclo unico coerente con le classi di concorso per l’insegnamento, purché abbiano acquisito almeno 180 CFU tra quelli previsti nel proprio percorso formativo.

I 60 crediti del percorso sono acquisiti in forma aggiuntiva rispetto alle attività formative curricolari previste dal Corso di Laurea al quale sono iscritti. Il diploma di laurea magistrale o magistrale a ciclo unico deve essere acquisito entro la data prevista per la prova finale di abilitazione (art. 2-ter, comma 1 del d.lgs. n. 59/2017)

PF30 A e B - Percorsi da 30 CFU

Per l'a.a. 2023-24, NON è prevista l’attivazione presso Sapienza delle seguenti tipologie di percorso:

  • Percorsi 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 4 agosto 2023 riservato a coloro che sono già in possesso di abilitazione su una classe di concorso o su un altro grado di istruzione, nonché coloro che sono in possesso della specializzazione sul sostegno (allegato 2 del D.P.C.M);

  • Percorso preordinato all’acquisizione dei 36 CFU/CFA di completamento, di cui all’art. 18 bis, comma 4, secondo periodo, del decreto legislativo 13 aprile 2017 n. 59 destinato a coloro i quali, entro il 31 ottobre 2022, abbiano conseguito i 24 CFU/CFA (allegato 5 del D.P.C.M.).

Saranno invece attivabili dall'a.a. 2023-24:

1. Il percorso formativo transitorio da 30 CFU per chi possiede i requisiti di ammissione ad una classe di concorso (allegato 3 DPCM) - A

È rivolto a coloro che sono in possesso esclusivamente del titolo di studio necessario con riferimento alla classe di concorso.
Per poter partecipare alle procedure concorsuali bandite entro il 31 dicembre 2024, devono acquisire 30 CFU con il presente percorso, e, se vincitori di concorso, dovranno completare il percorso di 60 CFU con il percorso di cui al successivo punto 2.

2. Il Percorso formativo da 30 CFU per completare il percorso di 60 CFU (allegato 4 DPCM) - B

È rivolto ai vincitori di concorso che hanno partecipato senza essere già abilitati ovvero coloro che, in possesso del titolo di accesso, hanno acquisito i 30 CFU con il percorso di cui al precedente punto 1.

Modalità di accesso e frequenza lezioni

Per ogni singola classe di abilitazione il numero dei posti è stabilito sulla base del fabbisogno comunicato dal MIM e del potenziale formativo dell’Ateneo. È prevista una selezione iniziale se, per singole classi di abilitazione, il numero delle domande di ammissione eccede il numero di posti messi a disposizione (DPCM del 4 agosto 2023, art. 14, comma 6). L’eventuale selezione si svolge secondo modalità individuate dal MUR (non ancora comunicate).
Il percorso è a frequenza obbligatoria. Per accedere alla Prova finale di abilitazione è necessaria una percentuale minima di presenza alle attività formative pari al 70% per ogni attività formativa (DPCM del 4 agosto 2023, art. 7, comma 7).
Per l' anno accademico 2023/2024  le attività formative si svolgeranno esclusivamente in presenza.

Contributi di iscrizione

I percorsi da 60 CFU, di cui all'allegato 1 del DPCM 4 agosto 2023, hanno un costo di euro 2.500,00, a cui vanno aggiunti euro 150,00 per la prova finale (Delibera CdA 19 dicembre 23).

I percorsi da 30 CFU, di cui agli allegati 3 e 4 del DPCM 4 agosto 2023, hanno un costo di euro 1.500,00 (ibidem). 

Non saranno attivati per l'a.a. 23-24 i percorsi di cui agli allegati 2 e 5 del DPCM 4 agosto 2023.

Riconoscimento dei crediti

Coloro che risulteranno regolarmente immatricolati a un percorso potranno chiedere il riconoscimento di attività universitarie e accademiche pregresse (ai sensi del DPCM del 4 agosto 2023, Allegato B).
La certificazione dei 24 CFU (con crediti acquisiti entro il 31 ottobre 2022) è riconoscibile ai sensi del DPCM del 4 agosto 2023, art. 8 e Allegato B, lettera F).
Le modalità di riconoscimento saranno indicate contestualmente all’attivazione dei percorsi.

Titoli di accesso alle classi di concorso e immissione in ruolo 

Gli studenti che intendono diventare insegnanti alla fine della laurea magistrale devono verificare fin dall’inizio del proprio percorso formativo quali crediti formativi sono obbligatori nei settori disciplinari per accedere alle diverse classi di concorso, come specificato nelle Tabelle ministeriali delle classi di concorso e classi di laurea (Decreto Ministeriale del 9 maggio 2017, n. 259 Revisione e aggiornamento della tipologia delle classi di concorso per l’accesso ai ruoli del personale docente della  scuola secondaria di primo e secondo grado previste dal decreto del Presidente della Repubblica del 14 febbraio 2016, n. 19).

I laureati che, ai fini dell'acquisizione dei requisiti richiesti dalla classe di concorso di interesse, necessitano conseguire ulteriori cfu possono farlo attraverso i corsi singoli, ma acquisendo il numero totale dei crediti previsti per tale corso singolo senza possibilità di riduzioni. Vai alla pagina sui Corsi singoli

Le informazioni relative alla carriera e l’immissione in ruolo degli insegnanti (valutazione dei titoli di accesso all’insegnamento, inserimento in graduatoria, procedure concorsuali) non sono di competenza dell’Ateneo. Per tali informazioni si suggerisce di consultare la normativa ministeriale di riferimento e di contattare l’Ufficio Scolastico Regionale o gli Uffici di ambito territoriale.

Domande frequenti

In Sapienza non c’è la classe di concorso a cui sono interessato, che fare?
Verifica la disponibilità negli altri atenei della Regione Lazio tramite i loro siti internet. È comunque possibile anche iscriversi ad un ateneo al di fuori della propria Regione. 

A quale percorso posso iscrivermi con la certificazione 24 CFU? Cosa mi viene riconosciuto? 
La certificazione dei 24CFU previsti dal DM 616/2017 è riconoscibile ai sensi del DPCM del 4 agosto 2023, art. 8 e Allegato B, lettera F. A tal fine gli studenti possono iscriversi al percorso 36 CFU (allegato 5 del DPCM), espressamente concepito per questa categoria. Tale percorso sarà attivato dall’a.a. 2024-2025 e prevede il riconoscimento integrale dei 24 CFU come requisito di accesso. In alternativa è possibile partecipare ai concorsi docenti fino al 31 dicembre 2024 e iscriversi successivamente al percorso di abilitazione dedicato da 36 CFU. È possibile infine iscriversi per l'a.a. 23-24 al percorso da 60 CFU chiedendo il riconoscimento degli esami sostenuti per i 24 CFU (in questo caso non è garantito il riconoscimento integrale). 

 

Formazione in servizio
In base alla Legge n.107 del 13 luglio 2015 la formazione in servizio degli insegnanti è “obbligatoria, permanente e strutturale” e Sapienza in quanto università è ente di per sé riconosciuto dal Miur come soggetto qualificato per la formazione del personale scolastico, in base alla Direttiva n. 170 del 21 marzo 2016. 

I laureati e i docenti in servizio possono accedere a corsi di formazione e corsi di alta formazione e partecipare a Seminari, workshop e incontri periodicamente organizzati dalle facoltà anche in modalità interfacoltà, in presenza o online. Inoltre, molti convegni di studio rivolti alla comunità universitaria sono validi anche ai fini della formazione degli insegnanti.

Sapienza non organizza corsi di abilitazione al sostegno (TFA)

Sapienza non organizza il Percorso Formativo per il conseguimento dei 5 CFU.


 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002