Finanziamento borse aggiuntive dottorato di ricerca

Finanziamento borse aggiuntive

E' prevista la possibilità di sottoscrivere accordi per finanziare borse aggiuntive a quelle erogate dall'Ateneo da parte di Aziende, Enti pubblici, privati o altre Università.
Gli accordi per il 40° ciclo devono essere inviati firmati digitalmente dal finanziatore entro e non oltre il 30 aprile 2024 tramite PEC a protocollosapienza@cert.uniroma1.it e in copia conoscenza tramite mail semplice a finanziamenti.phd@uniroma1.it

Procedure e format di accordo per Aziende ed Enti, pubblici e privati.
Vai alla pagina

Procedure e format di accordo con altre Università o Centri di spesa di Sapienza
Vai alla pagina

Dottorato in forma associata - Dottorato Industriale

Gli accordi per il 40° ciclo devono essere inviati firmati digitalmente dal finanziatore entro e non oltre il 30 aprile 2024 tramite PEC a protocollosapienza@cert.uniroma1.it e in copia conoscenza tramite mail semplice a finanziamenti.phd@uniroma1.it

Procedure e format di accordo per attivare un Dottorato in forma associata
Vai alla pagina

Fac-simile convenzioni per l'ospitalità borse di dottorato ex DM 117/118

Il DM 117/2023 prevede:

  • periodi di studio e ricerca in impresa da un minimo di sei (6) mesi a un massimo di diciotto (18) mesi, anche non continuativi, nell’arco del triennio. Si ricorda che per le borse ex DM 117, l’accordo di co-finanziamento aziendale, già formalizzato, è valido anche come accordo di ospitalità.
  • periodi di studio e ricerca all’estero, anche non continuativi, da un minimo di sei (6) mesi fino al limite massimo previsto all’art. 9, comma 3, del decreto del Ministro dell’Università e della Ricerca 14 dicembre 2021, n. 226, (max. 12 mesi estendibili a 18 in caso di cotutela) nell’arco del triennio.

 

Il DM 118/2023 prevede:

  • Per la linea transizioni digitali e ambientali: periodi di studio e ricerca in imprese o centri di ricerca da un minimo di sei (6) mesi a un massimo di dodici (12) mesi, anche non continuativi, nell’arco del triennio e periodi di studio e ricerca all’estero, anche non continuativi, da un minimo di sei (6) mesi fino al limite massimo previsto all’art. 9, comma 3, del decreto del Ministro dell’università e della ricerca 14 dicembre 2021, n. 226, (max. 12 mesi estendibili a 18 in caso di cotutela) nell’arco del triennio;
  • Per la linea Ricerca PNRR – Generici: periodi di studio e ricerca all’estero, anche non continuativi, da un minimo di sei (6) mesi fino al limite massimo previsto all’art. 9, comma 3, del decreto del Ministro dell’università e della ricerca 14 dicembre 2021, n. 226, (max. 12 mesi estendibili a 18 in caso di cotutela) nell’arco del triennio;
  • Per la linea Pubblica Amministrazione: periodi di studio e ricerca presso le Pubbliche Amministrazioni, le imprese o centri di ricerca da un minimo di sei (6) mesi a un massimo di dodici (12) mesi, anche non continuativi, nell’arco del triennio e periodi di studio e ricerca all’estero, anche non continuativi, da un minimo di sei (6) mesi fino al limite massimo previsto all’art. 9, comma 3, del decreto del Ministro dell’università e della ricerca 14 dicembre 2021, n. 226, (max. 12 mesi estendibili a 18 in caso di cotutela) nell’arco del triennio;
  • Per la linea Patrimonio culturale: periodi di studio e ricerca in imprese, centri di ricerca o Pubbliche Amministrazioni, inclusi musei, istituti e istituzioni di formazione del Ministero della Cultura (es. Fondazione scuola dei beni e delle attività culturali e altre Scuole di alta formazione), archivi, biblioteche, da un minimo di sei (6) mesi a un massimo di dodici (12) mesi, anche non continuativi, nell’arco del triennio e periodi di studio e ricerca all’estero, anche non continuativi, da un minimo di sei (6) mesi fino al limite massimo previsto all’art. 9, comma 3, del decreto del Ministro dell’università e della ricerca 14 dicembre 2021, n. 226, (max. 12 mesi estendibili a 18 in caso di cotutela) nell’arco del triennio.

fac-simile accordo tra Sapienza e Ente/Impresa italiana (solo ex DM 118/2023 ad eccezione della linea ricerca generici)

fac-simile accordo tra Sapienza e Ente/Impresa estero (ex DM 117 e 118)

Co-finanziamento borse di dottorato ex D.M. 117/2023 

Le imprese possono finanziare borse di dottorato innovativo previste dall’investimento 3.3 della Missione 4, Componente 2, del PNRR.

E' previsto, come da Decreto Interministeriale n. 1456 del 19/10/2023, un esonero dal versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro per assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, di unità di personale in possesso, alla data dell’assunzione, del titolo di dottore di ricerca o di personale che è, o è stato, titolare di contratti di cui agli articoli 22 e 24 della legge 30 dicembre 2010, n. 240, a favore delle imprese che partecipano al cofinanziamento delle borse di dottorato innovativo.

Procedure e format di accordo per imprese 
Format accordo ex D.M. 117/2023   -   Format accordo ex D.M. 117/203 - Dottorato Nazionale
 

Co-finanziamento borse di dottorato ex D.M. 117/2023 e ex D.M. 118/2023 cedute da altri Atenei

L'art. 6 dei D.M. 117/2023 e 118/2023 prevede la possibilità per i soggetti assegnatari di borse di trasferire le stesse nell’ambito di corsi di dottorato in forma associata, inclusi i corsi di dottorato di interesse nazionale e i corsi di dottorato industriale.

Format accordo Altre Università ex D.M. 118/2023   -   Format accordo Altre Università ex D.M. 117/2023

Format accordo Altre Università ex D.M. 118/2023 - Dottorati Nazionali   -   Format accordo Altre Università ex D.M. 117/2023 - Dottorati Nazionali

Fac-simile convenzioni per l'ospitalità borse di dottorato ex DM 351

Si pubblica il format di mera accoglienza da parte dell'impresa/ente senza impegni finanziari per le borse ex DM 351.
Gli accordi dovranno essere stipulati dal Direttore di Dipartimento e caricati all'interno della banca dati CINECA, a cura del Coordinatore.
Il format contiene due articoli specifici (segnalati in giallo) che regolano la proprietà intellettuale e l'eventuale presenza di joint research: tali articoli, che sono espressione di una precisa policy di Ateneo in merito, rimandano alla stipula di un ulteriore accordo specifico che andrà obbligatoriamente compilato e sottoscritto in fase di assegnazione della borsa.
Il format di questo ulteriore accordo è già stato fornito a tutti i Direttori e ai Coordinatori da parte dell'Area Supporto alla ricerca e trasferimento tecnologico.

Scarica il format impresa/ente ESTERO

Scarica il format impresa/ente in ITALIA

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002