Terza missione

Nel mondo universitario è sempre più importante promuovere  modelli di sostenibilità e di accountability. Un primo significativo passo in questo senso nasce dal considerare gli atenei attori del proprio territorio, capaci di interagire proficuamente con il tessuto produttivo e con la società civile, immaginando nuove traiettorie per la didattica e, ancor più, per la ricerca.

Questo significa sviluppare una visione di  terza missione dell’università, intesa come volontà di favorire l'applicazione, la valorizzazione, la divulgazione e il trasferimento della conoscenza, dei saperi, delle tecnologie per contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico della società.

Sapienza fa tutto questo stimolando la progettazione internazionale, avviando programmi di sviluppo locale e nazionale con gli enti territoriali e i ministeri, avviando accordi e collaborazioni con le imprese, per portare sul mercato i prodotti della ricerca attraverso azioni di trasferimento tecnologico, supportando la nascita di spin off e start up, aprendo ai cittadini le porte del polo museale di ateneo e coinvolgendoli in attività culturali e di educazione scientifica.

 

Bando di Ateneo per iniziative di Terza Missione 

Con la Delibera n. 162/2019 del 21.05.2019 Sapienza ha disposto di destinare € 200.000,00 dell’utile di bilancio 2018 a progetti e iniziative di terza missione. 

Le proposte dovranno essere presentate dai Dipartimenti, dalle Facoltà, dal Polo Museale Sapienza e dal Sistema Bibliotecario dell’Ateneo. Ciascuna proposta selezionata potrà ricevere un finanziamento massimo pari ad euro 10.000,00. Le domande di finanziamento per i progetti potranno essere presentate, sulla pagina del sito di Ateneo dedicata al bando, a partire dal 4 novembre 2019 e fino al 16 dicembre 2019 (ore 14.00).

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002